martedì, Agosto 4

Raqqa, continua la violenta offensiva contro l’Isis E' di almeno 27 civili il bilancio delle vittime di due giorni di raid compiuti dall'aviazione della Coalizione internazionale

0

E’ di almeno 27 civili il bilancio delle vittime di due giorni di raid compiuti dall’aviazione della Coalizione internazionale a guida Usa sulla città di Raqqa, ‘capitale’ dello Stato Islamico nel nord della Siria. La città da circa un mese è nel mirino di un’offensiva di un’alleanza arabo-curda sostenuta dagli americani e guidata dai curdo-siriani delle Ypg.

Secondo le ultime informazioni, oltre 130 combattenti dell’Isis che tentavano di fuggire dal Nord dell’Iraq verso la Siria sono stati uccisi dai Peshmerga: «Dopo le sconfitte subite dai terroristi dell’Isis nella battaglia di Tal Afar (ultimo bastione del Califfato nel Nord-Ovest dell’Iraq), questi hanno tentato di trovare una via di fuga verso la Siria, ma i Peshmerga del Kurdistan era pronti e così i terroristi sono caduti negli agguati tesi a loro a nord di Tal Afar e nella zona di Afkani», si legge nel comunicato del comando curdo.

(video tratto dal canale Youtube della CNN)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.