martedì, Settembre 29

Ransomware, il mondo nel mirino degli hacker

0

All’inizio sembrava essere solo un cyberattacco agli ospedali del Regno Unito, ma è ora chiaro che questo malware si sta diffondendo in tutto il mondo, inclusi gli Stati Uniti e la Russia. Il ‘Ransomware’ è diventato la scelta preferita per molti criminali, afferma Ed Wallace, per MWR InfoSecurity, perchè permette soldi facili  e veloci: può essere ottenuto online per pochi dollari e consente di ottenere un ‘riscatto’ di – generalmente – centinaia di dollari.

Come funziona? Una mail contenente un pericoloso link di scaricamento viene inviata a un altissimo numero di utenti. Cliccando sul link il software si installa automanticamente sul PC  e blocca l’accesso a tutti i file, comunicando al malcapitato la somma che dovrà pagare per ‘riscattare’ (da qui il nome del software, ransom significa riscatto) i suoi dati e sostanzialmente lo stesso PC.

Il software, ironicamente, è stato per primo sviluppato dalla National Security Agency americana. Il programma è poi stato trafugato dagli hacker nell’Aprile scorso.

Video tratto dal canale youtube ‘BBC News

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.