giovedì, Ottobre 1

Qatar, continua il boicottaggio

0

L’Arabia Saudita, l’Egitto, il Bahrein e gli Emirati Arabi Uniti continueranno il boicottaggio politico ed economico del Qatar. Ma non solo: ulteriori misure saranno adottate contro Doha dopo consultazioni.  Questo il risultato dei colloqui tra i Paesi Arabi in corso e confermato dal ministro degli Esteri saudita Adel Jubeir.

«Questo boicottaggio continuerà fino al momento in cui il Qatar correggerà la sua politica. Per quanto riguarda le misure successive, le consultazioni continuano, abbiamo il diritto sovrano di adottare tutte le misure conformi al diritto internazionale, ci consulteremo e prenderemo le misure al momento giusto» ha detto Jubeir ai giornalisti al Cairo.

Ieri la consegna della lettera di rifiuto delle 13 condizioni poste dai quattro Paesi del blocco attraverso la mediazione del Kuwait. Un no considerato come una ‘negativa dimostrazione di mancanza di serietà’. E, a quanto è stato riferito, l’emiro Tamim bin Hamad al-Thani avrebbe affermato di essere disposto a chiudere al-Jazeera solo dopo la stessa misura dei sauditi con al-Arabiya.

Certo è che questa crisi, più che dovuta al sospetto appoggi oal terrorismo del Qatar, sembra essere un confronto che riguarda le amicizie con l’Iran, Paese con il quale Doha condivide giacimenti di gas per motivi geografici.

(video tratto dal canale Youtube della BBC)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.