mercoledì, Ottobre 28

Punta Prosciutto, una delle più belle spiagge del Salento Incorniciata da maestose dune ricoperte di macchia mediterranea, Punta Prosciutto si presenta con uno scenario selvaggio, soffice sabbia dorata e mare cristallino

0

Dalla frase di Irène Némirovsky «non si può essere infelice quando si ha questo: l’odore del mare, la sabbia sotto le dita, l’aria, il vento» viene in mente la meravigliosa terra del Salento.

Bagnato a ovest del Mar Ionio e a est dal Mar Adriatico, il Salento è una subregione della Puglia che conserva un’importante cultura culinaria e un ambiente naturale unico.

Con le coste che si alternano in distese di sabbia bianca, dune ricoperte di macchia mediterranea e alte scogliere con calette segrete, mare azzurro e incontaminato, il Salento è ancora un posto da scoprire, ideale per la famiglia e per gli appassionati di attività sportive, sia acquatiche che per trekking.

Lungo il versante ionico, nella Provincia di Lecce,  la costa ci presenta luoghi paradisiaci con spiagge di sabbia finissima e mare cristallino, nondimeno l’entroterra con le sue distese di alberi di olivo secolari e campi di grano, muretti a secco e antiche costruzioni del passato che regalano seducenti emozioni per chi è in cerca di tranquillità e bellezza.

La Città di Lecce è il fulcro culturale del Salento ed  è considerata come tra le più belle città d’arte del Meridione italiano. Con la sua grande ricchezza artistica e culturale è la gemma urbanistica del barocco leccese, tra chiese, palazzi risalenti a diverse epoche storiche e ottima ristorazione, riconosciuta tra le città più apprezzate da parte dei turisti.

Quali sono le città migliori dove soggiornare in Salento?

In forte crescita negli anni in Salento sono gli agriturismi e le masserie antiche situate nelle nelle vaste aree verdi delle tipiche campagne salentine in Provincia di Lecce, in particolare presso la località marina di Porto Cesareo.

Con sede nell’Area naturale Marina Protetta omonima, presenta un’importante ambiente naturale come la Riserva Naturale Orientata Regionale Palude del Conte e Duna Costiera e una gastronomia di qualità.

Le strutture ricettive a Porto Cesareo stanno registrando negli ultimi anni una forte crescita e una forte vocazione turistica su tutta la Provincia di Lecce. Oltre che avvalersi delle bellezze panoramiche delle coste, gli hotel offrono servizi di ottimo livello e appartamenti che renderanno il soggiorno in Salento indimenticabile.

Più al centro del Salento, la Città di Lecce con la sua eleganza e fascino architettonico, è luogo ricco di cultura e storia con eccellenti strutture ricettive, perfetta meta dall’eccesso stilistico, dai profumi del Mediterraneo e dalla grande bellezza. 

La caraibica Spiaggia di Punta Prosciutto

Dal semplice fatto di essere un luogo incontaminato, un’area completamente intatta, la Spiaggia di Punta Prosciutto è una delle celebri località balneari del Salento.

Situata in Provincia di Lecce nella parte nord occidentale, punta Prosciutto è un’Area Marina Protetta facente parte del Comune di Porto Cesareo.

Incorniciata da maestose dune ricoperte di macchia mediterranea, Punta Prosciutto si presenta con uno scenario selvaggio, soffice sabbia dorata e mare cristallino

Confinante a nord con Torre Colimena e a sud con la Spiaggia Riva degli Angeli, questo tratto di costa conserva numerose spiagge paradisiache. 

Con una distanza di circa 45 km da Lecce, si può raggiungere con la Linea 104 bus da Viale Calasso, anche per raggiungere la località di Porto Cesareo e la Spiaggia di Punta Prosciutto

In auto il percorso più breve con la Strada Provinciale 7, SP119, passando per Monteroni e Leverano  per arrivare a Porto Cesareo ed immettersi lungo la Strada Provinciale 359 che ci permette di raggiungere la Spiaggia di Punta Prosciutto

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore