giovedì, Marzo 21

Perchè lo Spread è così importante per l’economia italiana? Siamo sicuri che tutti siamo a perfetta conoscenza di cosa sia lo Spread? Come si muove?

0

La corsa dello Spread intimorisce sempre di più gli investitori: ma perché è così importante per l’economia italiana? Esso impatta sulle nuove emissioni di titoli di Stato decennali italiani (BTP) e di quelli tedeschi (Bund): non a caso, si sente sempre parlare di spread BTP-Bund 10YMa, siamo sicuri che tutti siamo a perfetta conoscenza di cosa sia lo Spread? Come si muove lo Spread? Prima di capire la sua importanza per l’economia domestica, è fondamentale fare un po’ di chiarezza.

Che cos’è lo Spread?

Prima di capire che importanza abbia lo Spread per la nostra economia, è fondamentale trovare una valida definizione di Spread. Con il termine anglosassone ‘Spread‘ si indica il differenziale, ovvero lo scostamento tra il rendimento offerto dal Btp a 10 anni e dal corrispondente titolo di debito tedesco, il BundBen si comprende che lo Spread sia una differenza di rendimento tra 2 titoli di Stato. Ma, cosa rappresenta il rendimento di un titolo obbligazionario emesso da uno Stato? In buona sostanza, si tratta di una misura della solidità economica di un paese percepita dai risparmiatori. Un rendimento alto implica che ci siano seri dubbi, da parte degli investitori, che il paese sia in grado di adempiere alle obbligazioni assunte. 

Come già anticipato, i media e gli investitori fanno riferimento allo spread Btp-Bund: ma cosa significa? Con l’espressione di Spread Btp-Bund si deve intendere lo scostamento di rendimento (tasso di interesse) tra obbligazioni statali o buoni del tesoro poliennali italiani e titoli di Stato tedeschi o Bund tedeschi.

Buoni del Tesoro poliennali italiani e Bund tedeschi: cosa sono?

I Btp o Buoni del Tesoro poliennali italiani sono titoli di debito emessi dallo Stato italiano con durata superiore ai 12 mesi. Infatti, la loro durata è poliennale (usualmente con scadenze di 3, 5, 10, 15, 30 o 50 anni) e presentano cedole annuali pagate semestralmente. Si tratta di un titoloa capitale garantito: alla scadenza è previsto un rimborso dell’intero valore nominale. Il rendimento dei Btp è dato dal tasso fisso della cedola e dalla differenza tra il prezzo di emissione e quello di rimborso. Per quanto concerne i Bund o Bundesanleihen sono i corrispondenti titoli di stato decennali tedeschi utilizzati come riferimento per confrontare il rendimento delle obbligazioni statali italiane.

Spread Btp-Bund: come si calcola?

Lo spread è misurato in punti base: ciascun punto base equivale allo 0,01%. Dire che lo spread è di 520 punti base vuol dire che il Btp rende il 5,2% in più rispetto al Bund. Cosa significa? Se il Btp a 10 anni italiano rende il 5% e il Bund decennale l’2%, lo Spread sarà pari a 300 punti base (3% di discrepanza). Il rendimento e il prezzo di un titolo di Stato hanno un rapporto inversamente proporzionale: quando il prezzo sale, il tasso scende, e viceversa. Per capire perché lo Spread sia così importante per l’economia italiana, è indispensabile spiegare la correlazione che intercorre tra rendimento di un Btp e rischio paese.

Il tasso di un Buono del Tesoro decennale rappresenta il livello di rischio dell’Italia: più elevato è il rendimento e maggiore è il rischio che il Bel Paese non sia in grado di rimborsare il capitale in scadenza, ovvero non sia in grado di restituire le cedole sugli interessi agli investitori.

Pertanto, si può comprendere che più lo Spread è elevato e più il livello di rischio dell’Italia sarà proporzionalmente elevato. Se si verifica una riduzione dello Spread significa che il mercato valuta meno alto il rischio di default del debito italiano.

Spread Btp-Bund: perché può aumentare?

Lo Spread Btp-Bund non è un valore statico, ma dinamico: varia in base alle variazioni di prezzo che i due titoli di debito hanno nel corso della seduta borsistica.

Il differenziale può aumentare quando:

  • il rendimento del Btp sale
  • il rendimento del titolo tedesco scende.

Spesso e volentieri, è più facile che si verifichi il primo caso, ovvero il Btp cresca e il Bund resti invariato: in questo caso lo Spread si ‘allarga’ e il Governo italiano dovrà esborsare una somma maggiore in interessi sul debito pubblico. Quando lo Spread Btp-Bund si ‘allarga’, gli investitori percepiscono come meno sicura l’Italia rispetto alla Germania. 

La nostra economia viene ritenuta meno affidabile di quella tedesca in termini di capacità di rimborsare il debito e rispettare le obbligazioni assunte. Non a caso, i risparmiatori tendono a monitorare i Bund che insieme all’oro, sono considerati l’asset rifugio in periodi di crisi economica. Nel caso di rendimenti negativi, gli investitori sono disposti a prestare denaro alla Germania per timore di subire perdite.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore