mercoledì, Marzo 20

La ditta privata Casaleggio prende soldi dalla vita politica? Non fallisce perché Gianroberto Casaleggio e Grillo hanno trovato una formula in linea con i furbastri italiani medi?

0

Si possono condividere o respingere le posizioni del Movimento 5S; si può vedere nelle sue iniziative una posizione di sinistra, per altre di destra, ma non è questo il tema che genera sconcerto. Quel movimento nasce per prendere i voti degli scontenti, e quelli si trovano ovunque. Che poi restino ancora scontenti o si trovino soddisfatti, questa è la conseguenza dell’azione politica che è compito delle elezioni sciogliere. Quello che però genera veramente sconcerto è la Casaleggio Associati: cos’è quella ditta? In che modo c’entra nell’avventura politica di un movimento di cittadini? Un’impresa privata entra nella gestione pubblica della politica? e se si perchè?

La Casaleggio Associati è una ditta che non si sa bene cosa faccia; forse non fa veramente niente, se non postare qualche commento nel campo delle nuove tecnologie. Ma Milano non è la Silicon Valley, e la Casaleggio Associati, che pur vuole accreditarsi come opinion maker sul futuro tecnologico, non si distingue per avere studiosi nelle scienze cognitive, informatiche, biotecnologie, genetiche (a meno di includere in uno di quegli ambiti il libro del fondatore della Casaleggio Associati, quel Gianroberto che ha pubblicato col titolo ‘aforismi’ il suo pensiero….). Ogni tanto, l’attuale proprietario della Casaleggio Associati, Davide Casaleggio figlio del Gianroberto l’aforismatico, se ne esce con qualche aforisma pure lui e con ciò crede di essere anche lui un guru, come già il padre. Ma forse un refuso è all’origine dell’equivoco: tutto fa credere che padre e figlio siano più semplicemente delle gru, abilmente manovrate da esperti conduttori. Infatti, tra padre e figlio non c’è nessuno che li consideri veramente, nessuno tra chi studi seriamente i fenomeni in corso e i prossimi scenari legati all’intelligenza artificiale e alla manipolazione genetica.

Per essere una ditta che vuole distinguersi nel campo delle super tecnologie, il risultato è deludente. E allora, come fa a non fallire? Non fallisce perché Gianroberto Casaleggio e Grillo hanno trovato una formula in linea con i furbastri italiani medi, il cui ragionamento è poi questo: ‘la politica dà soldi; noi diamo sfogo agli insoddisfatti; tra questi una parte li facciamo eleggere in Parlamento e nei vari consigli regionali e comunali, e da loro ci facciamo dare una quota mensile per far guadagnare la nostra ditta‘. No, pare che questo ‘ragionamento’ sia scorretto, da malpensanti, da complottisti. I proprietari della filiale M5S, ossia Casaleggio e Grillo, si sono ritagliati un profilo alto, una sorta di ‘intangibili’ rispetto al regno immondo della politica che loro si guardano bene dal toccare e che fanno pestare invece ai loro ‘dipendenti’ (espressione figurata, capisca la Casaleggio). È normale una cosa del genere? In politica siamo abituati che i capi di un partito sono schierati in prima linea, mica siedono dietro le quinte, a far cosa poi neanche si capisce bene.

Una ditta che mette i propri lavoratori nella gestione della vita pubblica? È un disegno che può essere condiviso anche dagli insoddisfatti e arrabbiati cittadini che votano 5S? Ma non è che stanno votando proprio la continuazione della corruzione della vita politica? Abbiamo già conosciuto un movimento politico che nacque per salvare i cittadini dalle fauci comuniste per poi, quel movimento, mangiare solo piatti graditi ai suoi vertici. La formula della Casaleggio Associati è stata già collaudata in passato. Chi volle salvarsi dalle fauci comuniste oggi si trova nelle fauci di un razzista ed estremista, e domani chi voleva ribellarsi dalla corruzione e dal malcostume si troverà, forse, a chiedersi perché ha sostenuto una ditta che prometteva riscatto ma magari pensava solo al suo bussines? Per tacere della raccolta pubblicitaria sulla stessa piattaforma, che sembra piuttosto una slot machine. Insomma, la Casaleggio Associati pare unamacchina per far soldi‘, grazie anche ai suoi ‘super testimonial’ Toninelli, Di Maio, Di Battista, ecc. ecc.

 

 

Riceviamo dall’Ufficio Stampa della Casaleggio e Associati a volentieri pubblichiamo

Gentile direttore Peracchino,
In merito all’articolo a firma di Fulvio Palmieri (https://www.lindro.it/perche-la-ditta-privata-casaleggio-prende-soldi-dalla-vita-politica/) apparso alcune ore fa sul vostro sito di informazione, segnaliamo che la Casaleggio Associati non riceve alcuna quota mensile da parte dei parlamentari eletti con il Movimento 5 Stelle, come è noto ed è facilmente verificabile. I parlamentari 5 stelle versano un contributo mensile all’Associazione Rousseau, che non ha scopo di lucro.
Chiediamo pertanto l’immediata e urgente rettifica del testo e vi ricordiamo che Casaleggio Associati è una società di consulenza che si occupa di strategie di rete per aziende da oltre 15 anni.
In attesa di riscontro
Cordiali saluti
Ufficio Stampa Casaleggio Associati

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore