sabato, Dicembre 14

Pence e l’Iran, Stato ‘sponsor del terrore’ L'accordo sul nucleare iraniano sottoscritto dalla precedente amministrazione Obama è stato 'un disastro'

0

Il vicepresidente americano Mike Pence è giunto in Israele per una visita ufficiale. E non ha perso tempo per celebrare Gerusalemme capitale, annunciando lo spostamento dell’ambasciata da Tel Aviv, entro la fine del 2019.

Dopo l’incontro con il premier israeliano Benjamin Netanyahu, Pence è intervenuto alla Knesset e ha ribadito che gli Usa non scenderanno «mai a compromessi sulla sicurezza di Israele». E allo stesso tempo ha invitato con decisione i palestinesi a tornare al tavolo del negoziato: «La pace può arrivare solo col dialogo».

Pence ha definito l’accordo sul nucleare iraniano sottoscritto dalla precedente amministrazione Obama «un disastro», assicurando che Trump non garantirà alcuna certificazione all’impegno assunto da Teheran. E ha definito l’Iran uno Stato che supporta il terrorismo. Al contrario, gli Usa sono impegnati a «mettere in atto effettive durevoli restrizioni» al programma iraniano sul nucleare e i missili balistici. Insomma parole ancora infuocate che non faranno altro che rendere ancor più complicata la situazione nel quadrante mediorientale.

(video tratto dal canale Youtube di France 24)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.