domenica, Ottobre 25

Palestina, proteste davanti al carcere di Ofer Le guardie carcerarie hanno preso d’assalto una sezione della prigione e hanno perquisito e trasferito 120 prigionieri

0

Il Club dei prigionieri palestinesi ha reso noto che, lunedì, le guardie carcerarie hanno preso d’assalto una sezione della prigione israeliana di Ofer, a Ramallah, e hanno perquisito e trasferito 120 prigionieri nel carcere di Nitzan a Ramla. L’accusa è che siano stati portati via senza permettere loro di portare con sé i loro effetti personali.

In un comunicato stampa, il Club dei Prigionieri ha denunciato l’inasprimento delle politiche repressive israeliane contro i detenuti e un’escalation di abusi. Due settimane fa, accusano, 50 prigionieri sono stati trasferiti dal carcere di Ashkelon con il pretesto delle ‘ispezioni’.

Intanto diversi manifestanti hanno protestato proprio davanti alla prigione di Ofer. Ad intervenire le forze dell’ordine, che hanno allontanato con l’uso di gas lacrimogeni le persone accorse.

(video tratto dal canale Youtube di RT)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore