sabato, Dicembre 7

Noleggio furgoni: come funziona e quali mezzi possono essere noleggiati Il noleggio di una tipologia di furgone piuttosto che di un'altra varia in base alle proprie esigenze, ma può dare vantaggi innegabili

0

Se c’è un settore che ha risentito poco della crisi, è proprio il caso di citare quello dell’autonoleggio. Un trend in crescita, che tocca anche la categoria dei furgoni, in quanto permette di far fronte ad esigenze pratiche ammortizzando sui costi e potendo anche contare su detrazioni nei casi di noleggio a lungo termine.

Perché noleggiare un furgone?

Il noleggio di un furgone può dare vantaggi innegabili sia ad un privato che ad un’azienda. Sempre più spesso viene richiesto un furgone per poter gestire un trasloco nella più totale autonomia o per poter trasportare un piccolo gruppo di persone, ma non mancano i liberi professionisti, come agenti di commercio e artigiani, che lo utilizzano per le loro necessità lavorative.

Anche molte aziende si affidano regolarmente al noleggio di flotte di furgoni, specie nella soluzione a lungo termine, perché permette di avere dei veicoli sempre nuovi ed efficienti con il vantaggio dell’abbattimento dei costi e della manutenzione e spese extra a carico dell’autonoleggio.

Come funziona il noleggio dei furgoni?

Il noleggio di una tipologia di furgone piuttosto che di un’altra varia in base alle proprie esigenze. Anche il periodo entro il quale noleggiare il furgone dipende dall’uso che se ne deve fare, in quanto i noleggi possono andare da qualche ora fino a diversi anni nel caso dei noleggi a lungo termine.

Se opti per un noleggio a breve termine verifica se il contratto è giornaliero o a ora. Naturalmente, più duraturo sarà il noleggio più si riusciranno ad abbattere i costi orari. Molte agenzie permettono anche di riconsegnare il furgone in una sede diversa da quella in cui è stato prelevato, offrendo una flessibilità totale.

Un’altra cosa di cui devi accertarti da contratto riguarda i costi extra: è importante sapere se il veicolo è coperto da assicurazione furto incendio e danni causa terzi. Se poi, devi utilizzare il furgone per un trasloco o per trasportare carichi fragili, potrebbe essere utile richiedere anche un’assicurazione sul trasporto. In questi casi è possibile anche rivolgersi ad agenzie che forniscono anche un conducente, in modo da delegare oltre al trasporto, anche lo scarico e carico merci.

È prassi consolidata, da parte dell’autonoleggio, consegnare il veicolo già con il pieno, a patto che poi venga riconsegnato nello stesso stato. Devi anche constatare se il contratto prevede un chilometraggio illimitato o se sono previsti degli extra una volta superata una determinata soglia. Dovrai tenerne conto nel caso di spostamenti più lunghi.

La maggior parte delle volte, inoltre, noleggiando on-line, ma non solo, è possibile approfittare di particolari promozioni sul noleggio (scopri per esempio VAN4YOU a Pescara). Sarà poi necessario recarsi direttamente presso l’autonoleggio per prelevare il mezzo e consegnare i documenti. Ormai quasi tutte le aziende di autonoleggio richiedono, come garanzia, una caparra da bloccare su carta di credito, che poi viene sbloccata una volta riconsegnato il mezzo.

La verifica del mezzo è l’ultima procedura da effettuare prima di avviare il motore. Ogni furgone deve presentare (eventualmente) tutti i difetti e gli urti segnalati nell’apposita documentazione, altrimenti il conducente è tenuto a risarcirne i danni.

Il noleggio a lungo termine è maggiormente indicato per chi ricorre ad un furgone frequentemente e per lunghi periodi di tempo. Questa soluzione permette di abbattere tutta una serie di spese mensili che incidono notevolmente, tra cui il bollo, l’assicurazione e la manutenzione, che sono a carico del noleggiatore. Nella maggior parte dei casi non è richiesto nemmeno un anticipo, ma sono previste interessanti detrazioni per i possessori di partite iva.

Quali tipologie è possibile noleggiare?

Ogni necessità richiede la sua tipologia di furgone. Innumerevoli le marche ed i modelli disponibili negli autonoleggi quindi, prima di fare una scelta, sarà bene orientarsi in base alle tipologie:

  • Minibus: adibiti al trasporto di persone, i più comuni sono da 6, 7 o 9 posti.
  • Minivan, van e maxivan: utilizzati per risolvere i più comodi problemi di trasporto, sono maneggevoli e solidi, e possono andare da una portata di 700kg fino ai 14q.li.
  • Special van: sono più robusti e capienti rispetto a van e maxivan, con l’aggiunta di una pedana (comoda nei lavori di scarico) o di un blocco ribaltabile.
  • Refrigerati, frigoriferi e coibentati: adatti per il trasporto di materiale alimentare deperibile.

Nell’era di internet è piuttosto intuitivo confrontare prezzi e specifiche tra i vari autonoleggi, in un mercato che offre sempre più scelta perché in continua espansione.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore