lunedì, Settembre 28

Myanmar: le dimissioni di Htin Kyaw nel periodo più delicato per Aung San Suu Kyi Non sono state fornite spiegazioni per le sue dimissioni, ma negli ultimi tempi il presidente è apparso molto dimagrito

0

Un po’ di riposo. Con questa motivazione il presidente birmano Htin Kyaw si è dimesso ieri con effetto immediato, due anni dopo aver assunto le sue funzioni. Non sono state fornite spiegazioni per le sue dimissioni, ma negli ultimi tempi il presidente è apparso molto dimagrito e ci sono state speculazioni sul suo stato di salute.

In realtà l’addio di Htin Kyaw, uomo fidato di Aung San Suu Kyi, arriva in un momento delicato per il Paese a causa della repressione della minoranza musulmana Rohingya, per cui proprio la premio nobel San Suu Kyi è finita nel mirino delle critiche.

Intellettuale, figlio di un noto poeta birmano e amico d’infanzia della leader del Paese, è diventato ad aprile 2016 il primo non militare a assumere questo ruolo da decenni.

(video tratto dal canale Youtube di Al Jazeera)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore