domenica, Settembre 27

Un ricordo di Roger Bannister, l’uomo del record sul miglio A 88 anni, muore un protagonista dell' atletica mondiale: l 6 maggio 1954, a Oxford, fu il primo uomo a correre il miglio in meno di 4 minuti

0

E’ morto, a 88 anni, Roger Bannister, un protagonista dell’ atletica mondiale: dopo aver partecipato ad una sola edizione delle Olimpiadi, nel 1952, a Helsinki, dove arrivò quarto, il 6 maggio 1954, a Oxford, fu il primo uomo a correre il miglio (1609,34 cm) in meno di 4 minuti – 3 minuti 59 secondi e 4 decimi – allo stadio di Iffley Road. In quel magico pomeriggio, a 25 anni, vinse anche gli europei di Berna e i Giochi del Commonwealth a Vancouver, in Canada, dove tuttora una statua ricorda la sua vittoria. 

Dopo aver smesso di correre, aveva svolto la professione di neurologo: amava ripetere che «Il mio più grande successo in carriera? Aver contribuito, seppur in piccola parte, al progresso della medicina». Diventato baronetto, partecipò, nel 2004, alle celebrazioni per i 50 anni del suo record proprio sulla pista di Oxford e al Pembroke Collage, dove studiò e, nel 2012,  fu uno dei tedofori delle Olimpiadi di Londra 2012, nello stesso tratto di pista di Iffley Road. Negli ultimi anni era stato colpito dal morbo di Parkinson. Anche la premier britannica Theresa May ha voluto salutarlo via twitter.

(Video tratto dal canale Youtube Euronews) 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore