martedì, Agosto 4

Messico: il primo dibattito tra i candidati alle elezioni di Luglio Si sono tutti concentrati su questioni care al Paese, come la ridefinizione della governance e la maggiore sicurezza, oltre al problema della corruzione.

0
I cinque candidati alle presidenziali del Messico hanno affrontato il primo dei tre dibattiti televisivi in ​​vista delle elezioni del Paese che si terranno il 1 luglio prossimo.
Si sono tutti concentrati su questioni care al Paese, come la democrazia, ridefinizione della governance e la maggiore sicurezza, oltre al problema della corruzione.
Il Messico ha atteso ansioso il dibattito, curioso di vedere se il finora leader Andres Manuel López Obrador sarebbe stato costretto a scendere dal podio già prima delle elezioni.
I nomi dei politici in corsa sono già noti da tempo: Obrador, appunto, leader del Movimento di rigenerazione nazionale (MORENA), il candidato per la coalizione Juntos Haremos Historia (Insieme faremo la storia). Poi, Ricardo Anaya, a capo di un’alleanza di destra-sinistra in una coalizione chiamata For Mexico to the Front, Jose Antonio Meade, che rappresenta il Partito Rivoluzionario Istituzionale (PRI) al potere e i candidati indipendenti Margarita Zavala e Jaime Rodriguez.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore