domenica, Agosto 18

Lotta all’Isis, armi Usa ai curdi

0

Donald Trump ha approvato un piano per armare direttamente i curdi in Siria. I media, che citano alcune fonti interne, dicono che questo progetto prevedrebbe la fornitura di armamenti pesanti ai curdi nonostante l’opposizione della Turchia.

Le armi verranno consegnate alle Unità di Protezione Popolare (YPG), le milizie armate del Partito dell’Unione Democratica (PYD), che governa il Kurdistan siriano, considerato dalla Turchia un gruppo terroristico.

La portavoce del dipartimento della Difesa, Dana White, ha detto che il governo americano è consapevole che questa decisione sarà accolta negativamente da Ankara, ma ha precisato: «Vogliamo rassicurare il popolo e il governo della Turchia che gli Stati Uniti sono impegnati a prevenire ulteriori rischi alla sicurezza e a proteggere il nostro alleato della NATO».

Della possibilità di armare i curdi siriani si parlava da tempo, ma finora il governo americano aveva mantenuto un atteggiamento prudente, proprio per evitare di scontrarsi con la Turchia. Non si è fatta attendere la risposta di Ankara per bocca del ministro degli Esteri Mevlut Cavusoglu:  «La decisione è una minaccia per la Turchia. Speriamo che l’amministrazione Usa ponga fine a questo errore e abbandoni questa politica che non è utile a nessuno. Stiamo portando avanti tutte le necessarie iniziative diplomatiche e continueremo a farlo».

(video tratto dal canale Youtube di Al Jazeera)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.