sabato, Luglio 20

Libia, proteste contro la presenza francese field_506ffb1d3dbe2

0

Si alza il vento della protesta in Libia contro la presenza francese sul territorio e confermata dopo la morte di tre soldati francesi domenica scorsa per un incidente di elicottero. Centinaia di libici hanno manifestato in diverse città del Paese. In particolare a Tripoli i manifestanti hanno mostrato striscioni con su scritto ‘Giù le mani dalla Libia’ e ‘No all’intervento straniero’. A Misurata le proteste più veementi, tanto che è stata bruciata una bandiera francese, ma altre contestazioni son ostate segnalate a Garian e a Zawiya.

Il Grand Muftì libico, Sadiq Al-Ghariani, ha dichiarato che l’intervento francese rappresenta una dichiarazione di guerra alla Libia. Secondo lui è in atto una ‘cospirazione’ da parte dei Paesi stranieri e dei loro ambasciatori, insieme ad agenti libici, per distruggere la rivoluzione libica. A condannare la presenza francese anche il governo di unità nazionale di Fayez al Sarraj, che parla di ‘violazione’ del territorio.

(video tratto dal canale youtube di Al Jazeera)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore