lunedì, Settembre 28

Le amministrative e l'eco del 'Ciaone'

0
1 2


Da Napoli arrivano le dichiarazioni di Luigi De Magistris che commenta così l’esito elettorale: «Non si era mai visto un sindaco uscente senza soldi, che ha avuto contro tutti i poteri forti, il governo, la camorra, tutti i partiti politici, arrivare primo al ballottaggio distanziando di 18 punti il secondo arrivato. E’ l’inizio di una rivoluzione che far parlare di Napoli nei prossimi 5 anni». e continua: «Siamo diventati un soggetto politico nazionale e internazionale. Siamo un unicum. Noi vogliamo avere un ruolo internazionale. Vogliamo che si guardi a Napoli come un nuovo soggetto, come Atene e Barcellona. Voglio fare di Napoli un soggetto politico di liberazione contro il sistema politico oppressivo, mafioso e liberistaMa di questo movimento parlerò dal 20 giugno. Ora, e fino al 19 giugno, dobbiamo pensare a convincere gli astenuti, e a parlare agli elettori del Pd e di M5s». A dissociarsi da un possibile sostegno al sindaco uscente della città partenopea vi è Valeria Valente che all’indomani della pesante sconfitta annuncia: «La nostra battaglia politica finisce qui. Non daremo indicazioni per ballottaggio. Gli elettori che ci hanno sostenuto sceglieranno loro» e sulla divisione della sinistra napoletana conclude: «Il Pd ha pagato un prezzo alto a causa delle lacerazioni interne e come abbiamo fatto opposizione negli ultimi cinque anni, senza costruire un’alternativa».

Da Milano arrivano le prime parole di Giuseppe Sala che rinfranca il Partito Democratico e si prepara al faccia a faccia con Stefano Parisi:«Primi al primo turno! Grazie di cuore a tutti i cittadini milanesi che hanno scelto di sostenere me e la mia coalizione. Adesso andiamo tutti insieme a vincere al ballottaggio» scrive sul su Facebook l’uomo Expo.

Preoccupato per il risultato elettorale del Pd è il dem Gianni Cuperlo che dal suo profilo ufficiale di Facebook mette in allarme i colleghi di partito: «Per settimane si è detto che il voto era amministrativo e non riguardava il governo. Penso che le urne abbiano detto una cosa diversa. Il risultato deludente e in molti casi largamente sotto le attese di candidati e liste Pd non è frutto di un giudizio sulle capacità amministrative di figure spesso apprezzate. Nel voto si è espresso un distacco preoccupante tra una parte ampia degli elettori della sinistra e il principale partito che vorrebbe e dovrebbe rappresentarli».
Il triste annuncio della morte di Gianluca Buonanno sconvolge il mondo politico nazionale ed internazionale. L’eurodeputato leghista è mancato ieri dopo un incidente stradale avvenuto nella zona di la Pedemontana a Gorla Maggiore (Varese). Oltre a Buonanno, mancato a causa delle lesioni riportate dopo l’incidente, è rimasta coinvolta anche la moglie del primo cittadino di Borgosesia.

 

 

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore