giovedì, Aprile 2

Lavrov e il ritiro dell'occupazione militare turca da Cipro La visita del Ministro degli esteri russo Sergei Lavrov a Nicosia

0
1 2


Atene – Nel contesto della crescente tensione tra Turchia e Russia, la visita a Nicosia del Ministro degli esteri russo Sergei Lavrov è stata un’occasione per enfatizzare la propria politica riguardante Cipro, che si oppone fermamente all’occupazionalismo e al divisionismo di Ankara,  mascherati sotto le spoglie di una cosiddetta federazione bizonale di ‘uguaglianza politica’. Questa ‘uguaglianza’ in verità consiste nel soggiogamento della maggioranza greca nei confronti della minoranza turco-cipriota, e quindi sostanzialmente ad Ankara.

L’importanza strategica di Cipro è palese in questo momento di crisi e di conflitto in Siria e Iraq. Grazie alla sua posizione geografica, Cipro è considerata, in termini geopolitici, come un’inaffondabile portaerei in prossimità del Medio Oriente. Questa era la vera ragione per la quale la Gran Bretagna manteneva a tutti i costi la propria presenza a Cipro, anche dopo aver perso tutto l’impero. E l’antagonismo della Guerra fredda non ha certo aiutato Cipro a raggiungere e preservare la propria indipendenza. La politica americana è sempre stata troppo ansiosa di mantenere il controllo strategico su Cipro, in collaborazione con l’Inghilterra, ma anche con la NATO e i suoi membri Grecia e Turchia: le due nazioni madri delle comunità greco-cipriota e turco-cipriota. A questo riguardo, la politica americana non è stata, fortunatamente per i greco-ciprioti, né molto oggettiva né imparziale.

L’importanza strategica della Turchia in quanto nazione di frontiera con l’Unione sovietica e il suo ruolo cruciale tra Europa e Asia, così come la sua considerevole popolazione e la sua indole musulmana, erano importanti fattori per una politica americana di parte a Cipro, così da mantenere Ankara appagata e amichevole. Esiste un’evidente prova, basata su documenti americani, che gli USA siano attivamente coinvolti nella tragedia di Cipro del 1974, risultato dell’occupazione del 34,7% dell’isola da parte delle truppe turche.

Nel 1983, nelle aree occupate di Cipro, è stato dichiarato, un cosiddetto ‘stato’ illegale, non riconosciuto però dal Consiglio di Sicurezza ONU e nel 2004 per trovare una soluzione a questo problema è stato intrapreso uno tentativo basato sul Piano Kofi Annan. Il piano però fu rifiutato da una maggioranza schiacciante del 76% della popolazione greca dell’isola, che costituisce l’80% della popolazione totale di Cipro. La ragione di questo rifiuto è stata la natura ingiusta e inadatta della proposta. Secondo questo piano, preparato per una ‘federazione bizonale’ fatta da due parti uguali, la maggioranza è stata messa sotto controllo da parte della minoranza, con il pretesto di un’ “uguaglianza politica” che però non prende in considerazione tutti i principi democratici del governo di maggioranza.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.