lunedì, Agosto 3

La vita privata di Kim Jong Un fra lusso e sfarzi E diventato famoso non solo per la sua politica del terrore, ma anche per i suoi gusti stravaganti

0

Kim Jong Un, dittatore della Corea del Nord, è diventato famoso, non solo per la sua politica del terrore, ma anche per i suoi gusti stravaganti.

Nel 2016, la Corea del Nord ha totalizzato 28,6 nella scala dei valori del Global Hunger Index (Indice globale della fame). Un segnale allarmante che ha fatto intendere che la situazione del Paese è molto grave e che più del 70% della popolazione muore di fame.  Ma nonostante la situazione sia sotto gli occhi di tutti, il dittatore non sembra preoccuparsene e continua a svolgere una vita sfarzosa fra barche, jet privati, isole e beni di lusso.

Le informazioni sulla vita privata di Kim sono alquanto segrete e, infatti, non è chiaro quanta ricchezza abbia accumulato dal 2012, anno del suo insediamento, dato che la spesa annuale in beni di lusso è cresciuta da 300 milioni a 645,8 milioni di dollari.

Un articolo dell’Express sostiene che il Presidente finanzia questo stile di vita con le risorse dello Stato e con affari illegali (criminalità informatica, commercio d’armi, traffico di droga e specie di animali a rischio d’estinzione).

David L. Asher, esperto di attività illegali che si svolgono nella Corea del Nord, ha detto all’Express che «questi soldi aiutano a mantenere il potere di Kim in un momento in cui è impegnato nell’attività nucleare. Kim è diventato uno dei maggiori generatori di entrate illecite nel Paese, producendo 770 milioni di euro all’anno che derivano da attività illegali».

Fra le ricchezze che possiede, vi sono circa una dozzina di residenze dislocate in diverse città della Corea del Nord, ma Kim  vive principalmente in quella di Ryongsong, da poco ristrutturata, nella quale è stata costruita una sala cinema con mille posti e con un mega schermo al plasma.

Si dice che la sua marca preferita di automobili sia la Mercedes e che, quando prende il largo, ama viaggiare su un lussuoso yacht da 30 metri, del valore stimato di 6 milioni di dollari. L’imbarcazione di Kim si chiama ‘Princess Yachts’ ed è prodotta dalla LVMH, gruppo francese di beni di lusso a cui appartiene il marchio Louis Vuitton. Il modello è il 98MY e due anni fa costava circa 5,6 milioni di dollari. Oggi vale molto di più.

Inoltre, nella città portuale di Wonsan, Kim ha fatto costruire una pista di 500 metri, per poter atterrare con i suoi arei privati o i suoi elicotteri, e la pista è adiacente ad una villa megagalattica che il leader nordcoreano utilizza, soprattutto durante le vacanze estive, per ospitare i suoi amici e i suoi parenti.

Il jet, con cui si muove in giro per il Paese, è un Ilyushin IL-62 di epoca sovietica trasformato in Chammae-1, dove il leader è stato fotografato seduto su un divano di pelle bianca intento a leggere dei documenti poggiati su una scrivania di palissandro lucido nel quale vi era persino un portacenere di cristallo, simbolo dello sfarzo.

Sempre a Wonsan, attraccano anche i suoi yacht privati nei quali organizza party invitando personaggi illustri, come l’ex giocatore di basket americano Dennis Rodman, che ha descritto la vita di Kim a sette stelle, caratterizzata da un divertimento senza fine e da un lusso sfrenato.

Kim non è mai solo. E’ sempre circondato da 50-60 persone che bevono cocktail insieme a lui e che ridono tutto il tempo, divertendosi moltissimo in sua compagnia. Inoltre, per incoraggiare il turismo straniero, Kim ha ordinato la costruzione del complesso sciistico di Masikryong, costato 35 milioni di dollari. Il complesso è ancora inutilizzato e tenuto aperto da squadre di lavoratori caratterizzate da donne e bambini. La stazione sciistica, del valore di 21 milioni di sterline, dispone di 70 miglia di piste da sci multi-livello, di un hotel, di un eliporto e di funivie, ed è stata visitata dal leader nordcoreano alla fine del 2013 che ha trascorso lì la vigilia di Capodanno insieme ai suoi familiari.

Ed ancora, adora collezionare dipinti, mobili d’epoca, beni elettronici del valore di 37 milioni di dollari e orologi di lusso pari a 8,2 milioni di dollari.

Il dittatore ama anche gustare piatti prelibati, cucinati da chef stellati, e bere alcolici molto costosi. L’ex chef personale del padre ricorda che per cena Kim voleva bere costosissime bottiglie di vino e mangiare formaggi francesi. Sembra che in un anno abbia acquistato bottiglie di vodka per un valore complessivo di 150mila euro ed abbia mangiato 95mila euro solo di formaggi importati.

Il dittatore nordcoreano potrebbe avere sviluppato un gusto per il lusso sin da piccolo, praticando varie attività all’aria aperta. Si dice che sia stato un prodigio e che abbia vinto gare di yacht all’età di nove anni e che abbia imparato a guidare un’auto all’età di tre anni.

L’equitazione è un altro dei suoi passatempi preferiti e si vocifera che possieda dei cavalli di razza che ama cavalcare in ippodromi di sua proprietà.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore