domenica, Novembre 29

L’importanza dell’analisi tecnica dei Bitcoin Un ottimo strumento con cui fare sicuramente mosse più intelligenti. Ma potrebbe essere disastroso fare affidamento esclusivo su di esso

0

Il quadro dell’analisi tecnica non copre il contenuto di un singolo progetto, ma si basa sulla storia di ciascuna moneta digitale, sui movimenti dei prezzi e sul volume degli scambi. Va notato che il movimento del prezzo di una singola criptovaluta non è mai casuale. L’analisi tecnica dei Bitcoin, perciò, non affronta la questione del perché si è verificato il cambiamento, ma cerca di carpire, da ciò che sta succedendo, ciò che sta realmente accadendo.

Poiché i trader si comportano in modo prevedibile, la storia si ripete. La psicologia è un aspetto che non può essere ignorato quando si analizza il movimento dei prezzi dei Bitcoin. L’obiettivo della analisi tecnica è l’andamento del movimento dei prezzi. Prevedere quest’ultimo è apparentemente facile, ma, a causa della natura dinamica delle criptovalute, è in pratica piuttosto difficile da decifrare. La chiave, è identificare che il prezzo può anche muoversi linearmente, da un lato o dall’altro, che le linee di crescita possono esser così come a breve così come a lungo termine. Dobbiamo, perciò, stare molto attenti quando disegniamo linee sul grafico.

Oltre alle linee di tendenza dei prezzi, il grafico rivela i punti di supporto. Questi ultimi, rappresentano un valore in cui acquirenti e venditori aspettano in massa. È il prezzo di una criptovaluta che le masse credono sia il più basso o il più alto in un dato momento. Quando una moneta digitale come i Bitcoin raggiunge il minimo o il massimo previsto, viene attivato un numero di ordini che interrompe immediatamente la caduta o l’aumento.

Il movimento centrale giornaliero del prezzo della criptovaluta è rappresentato dai salti tra i due punti di supporto. Se li riconosciamo in tempo, possiamo comprare al punto più basso e vendere al massimo, il che significa che guadagniamo bene e avviamo BitcoinEra.

La determinazione del trend è facilitata dalle medie fluttuanti, che, in alcuni casi, ci indicano chiaramente dove andrà il prezzo nel prossimo futuro. Le medie mobili, che rappresentano il prezzo medio degli ultimi, più o meno, venti giorni, hanno lo scopo di facilitare la determinazione dell’andamento del prezzo di una singola criptovaluta. Collegando la media di ogni giorno con una linea e potremo ottenere un movimento che rivela la tendenza per un periodo di tempo più lungo.

Le medie fluttuanti, nel confronto diretto, rivelano rapidamente il probabile movimento dei prezzi in futuro. Ad esempio, se la media mobile degli ultimi dieci giorni supera lo stesso valore del mese precedente, stiamo scommettendo, con quasi certezza, sulla crescita ravvicinata della moneta digitale selezionata. Pertanto, l’aumento del volume degli scambi di un prezzo in calo indica una crescita imminente e viceversa.

Quando si analizzano i grafici e si determina una tendenza, non dobbiamo trascurare il volume degli scambi. Le tendenze più pronunciate sono accompagnate da un enorme aumento del volume degli scambi, mentre la minore inclinazione si riflette nella modestia degli sviluppi del mercato.

Ad ogni variazione significativa del prezzo di una singola criptovaluta, è necessario controllare il volume degli scambi, in quanto rappresenta una sfera di cristallo con cui guardare al futuro. Con meno scambi e aumenti dei prezzi, è probabile che la crescita si fermi presto. Ovviamente è vero anche il contrario: quando il prezzo scende e il trading aumenta, ci aspettiamo giustamente che il valore della moneta digitale selezionata aumenti presto.

L’analisi tecnica è un ottimo strumento con cui faremo sicuramente mosse più intelligenti. Tuttavia, nel suo utilizzo nel campo delle criptovalute, un avvertimento utile è che fare esclusivamente affidamento su di essa può essere disastroso, poiché i Bitcoin sono una cosa movimentata a causa di una varietà di fattori, comprese importanti notizie da tutto il mondo. L’analisi tecnica non copre questi fattori e, quindi, non può essere l’unica guida nel trading. Il percorso migliore, è una miscela di entrambi gli aspetti, sostanziale e tecnico. Solo in questo modo, in conclusione, alla fine diventeremo un buon trader quotidiano di Bitcoin.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore