venerdì, Giugno 5

L’impatto del Coronavirus sul mondo del business Ecco le aziende che, a causa della natura della loro produzione, stanno guardando il valore delle loro azioni crescere durante la pandemia

0

La difficoltà di rallentare e frenare la diffusione della pandemia ha costretto i governi ad applicare misure straordinarie nella speranza di stimolare l’economia e contrastare il panico nei mercati finanziari, tuttavia, gli effetti del Coronavirus si sono riflessi nell’improvviso rallentamento dell’attività economica mondiale, poiché le catene di produzione sono state irrimediabilmente colpite a causa della globalizzazione economica del mondo attuale, poiché è diventato impossibile fornire più forniture alle imprese, causando un forte impatto negativo su entrambi i paesi in percorsi di sviluppo che dipendono dalla vendita di materie prime, nonché dall’industria manifatturiera che dipende dal loro acquisto, nonché dal consumatore finale di tali prodotti. Tutto ciò genera effetti sui mercati azionari e sui mercati, dove viene scambiato il valore di aziende e materie prime.

La dichiarazione ufficiale dell’epidemia di coronavirus come pandemia dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) fatta l’11 marzo ha creato il panico in tutto il mercato azionario. Grazie agli effetti del COVID-19 sulle borse , il 12 marzo passerà alla storia come uno dei giorni più neri mai vissuti. Gli Stati Uniti, con Wall Street in testa, America Latina, Europa, uno dopo l’altro, i principali mercati azionari del mondo, Tokyo, Milano, Francoforte, Londra, Madrid, New York, Shanghai, San Paolo, sono precipitati a livelli invisibili tra decenni.

Come viene determinato il valore delle aziende?

Le aspettative del mercato sono un fattore chiave nel determinare i prezzi delle azioni, ovvero ciò che gli investitori credono possa accadere in futuro. Nel caso delle borse, ci sono miliardi di persone che pensano a quanto vale una società e, quindi, al prezzo delle sue azioni. Ti muovi in ​​relazione alle aspettative delle persone

Qualche azienda vince?

Ci sono aziende che a causa della natura della loro produzione stanno guardando le loro azioni crescere e guadagnare denaro.

E all’interno di quel gruppo, le azioni delle aziende farmaceutiche e delle aziende biotecnologiche che stanno effettuando studi clinici per sviluppare un vaccino specifico contro questo virus sono salite alle stelle.

Le azioni di Inovio Pharmaceuticals sono aumentate dopo che la società ha annunciato che avvierà studi clinici sul suo vaccino sull’uomo il prossimo mese negli Stati Uniti. Il suo valore è più che raddoppiatoGli altri concorrenti sono Moderna, Novavax, Gilead, AIM ImmunoTech e Vir Biotechnology.

Ma ci sono altre società che hanno beneficiato indirettamente della diffusione del virus, come quelle dedicate a fornire il servizio di teleconferenze, istruzione online e intrattenimento, data l’aggressività della pandemia e la rigidità della maggior parte degli stati nell’applicazione della quarantena.  

In tutto il mondo, le persone scelgono di evitare i luoghi pubblici, con l’aumentare dei casi di infezione e morte. Proprio per tenere conto di questa nuova realtà, la società di investimento MKM Partners ha creato un ‘indice Stay at Home’, il cui obiettivo è seguire la traiettoria delle società che beneficiano della diffusione del virus.

Tra le incertezze, di seguito è riportato un elenco di imprese che hanno mostrato una tendenza positiva nella crescita delle loro azioni.

Inovio: il valore delle sue azioni è più che raddoppiato da quando è iniziata l’epidemia. Il suo vaccino, chiamato INO-4800, è stato sviluppato utilizzando il DNA del virus anziché il metodo tradizionale che funziona sulla base di esperimenti con virus inattivati.

Moderna: le azioni sono aumentate del 42% quando la società ha annunciato la spedizione di un vaccino sperimentale al Coronavirus all’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive degli Stati Uniti per i test clinici sull’uomo.

Novavax: quando ha riferito sull’andamento della sua ricerca alla ricerca di un vaccino alcune settimane fa, le sue quote sono aumentate immediatamente del 20%.

Regeneron Pharmaceuticals: dedicata allo sviluppo di un trattamento per il Coronavirus, è stata una delle società dell’indice S&P 500 di Wall Street che ha visto il suo aumento delle quotazioni del 10% la scorsa settimana, mentre il resto delle azioni è sceso precipitosamente in quella che è stata la settimana peggiore per i mercati globali dalla crisi del 2008.

Top Glove – Il più grande produttore al mondo di guanti medicali.

K12: specializzato in servizi di istruzione online per bambini. La scorsa settimana, le sue azioni sono aumentate del 19%.

Zoom video: fornisce servizi di videoconferenza per le aziende.

Teladoc: il suo servizio è di connettere pazienti e medici online. Le sue azioni sono aumentate di quasi il 10% la scorsa settimana e il 50% finora quest’anno.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore