venerdì, Ottobre 18

Knight Black, l’elicottero drone Realizzato dall' americana Advanced Tactics, rivoluziona il trasporto militare

0

L’ elicottero drone AT Knight Black è stato costruito dall’azienda aerospaziale americana Advanced Tactics. Il “Cavaliere Nero” ha 8 eliche e può raggiungere velocità di 70 miglia orari sul terreno. Nell’aria supera 130 nodi, pari a 150 miglia orari in velocità di base.

Lo sviluppo del progetto ‘Black Knight’ è iniziato nel 2010. Con un kit di aerodinamica così da rendere la struttura più snella  e con un motore turbo diesel, standard dei camion, il ‘Cavaliere Nero’ dovrebbe essere in grado di portare fino a 1.000 libbre per circa 250 miglia nautiche. Ci sono circa 290 miglia “regolari”. Senza il motore per gli spostamenti a terra, il veicolo ottiene un extra di 600 libbre in quanto a capacità di trasporto.

La modularità è la caratteristica fondamentale anche dal punto di vista militare. Ognuno dei otto motori del Cavaliere può essere sostituito “in campo” da due persone. L’area del carico può essere riconfigurata rapidamente per agire come autobus, ambulanza o montacarichi. E come se non fosse abbastanza, le parti “del camion (ruote e motore)” possono essere eliminate completamente o sostituite con uno scafo e un’elica, così da adattarne un impiego in mare.

Advanced Tactics ha affermato che tutte le parti sono “economiche, a basso costo, oltre che commercialmente disponibili” rendendo l’intero veicolo facile da riparare.L’esclusivo ibrido è in vendita su eBay. L’azienda utilizzerà i soldi di vendita eBay per finanziare un concetto di auto volante. 

(video tratto dal canale Youtube di Business Insider)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.