lunedì, Settembre 21

Iran-Russia, gli obiettivi dell’alleanza in Siria

0

E’ soprattutto il tema della sicurezza e della stabilità del Medioriente ad aver portato Iran e Russia a stringere rapporti sempre più stretti, culminati con il recente incontro tra il Presidente Hassan Rouhani e Vladimir Putin a Mosca.

In particolare il ‘caos controllato’ provocato da gruppi terroristici sovvenzionati da competitors geopolitici preoccupa le due potenze che, seppur avendo obiettivi talvolta diversi (il differente approccio con lo stato di Israele, per esempio), cementificano la loro alleanza.

I goal della Russia sono la sconfitta del Califfato, lo sviluppo delle basi di Tartus e Khmeimim in Siria, il potenziamento delle forze dell’alleato siriano, il contentimento della Turchia e degli Stati Uniti. L’Iran condivide con Mosca la lotta all’ISIS e il sostegno per Bashar al-Assad. Ha forti legami anche con gli sciti di Hezbollah, e combatte contro i gruppi islamisti sciti che si oppongono al Governo siriano.

Le differenze tra obiettivi e approcci di Russia e Iran sono marginali e non precludono una stretta collaborazione: l’Iran è una potenza regionale con un ruolo storico ben preciso nel Medioriente, mentre la Russia è un’ex-superpotenza globale, che comunque mantiene dei legami con molti Paesi della zona.

Video tratto dal canale Youtube di ‘Southfront

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.