sabato, Agosto 24

Il mercato delle macchine industriali è su Internet Ecco qualche consiglio utile su quali macchinari acquistare e su come evitare errori nella compravendita

0

Con l’avvento di Internet e con la digitalizzazione è possibile affidarsi a siti e professionisti specializzati nell’acquisto e nella vendita di macchine industriali, impianti ed attrezzature di ogni tipologia, strumentali all’attività produttiva.

Per i clienti Business, sono presenti diversi siti di compravendita dedicati al mercato dei macchinari d’occasione online.

Scopriamo in questa guida quali sono i macchinari industriali d’occasione che possono essere reperiti con semplicità sui migliori E-Commerce dedicati alla clientela professionale.

 

Macchinari industriali d’occasione: quali acquistare?

La clientela Business che necessita di acquisire, sostituire o vendere i macchinari e attrezzature industriali, può valutare la possibilità di scegliere diversi dispositivi che riproducono la precisione dell’artigiano e della manodopera specializzataQuali macchinari industriali acquistare/vendere? A seconda delle esigenze e del tipo di attività industriale, è possibile acquistare/vendere alcuni dei migliori macchinari utilizzati in ambito industriale:

Presse per punzonatura

Le velocità di punzonatura sono sempre maggiori. Una buona qualità di taglio dell’utensile dipende dalle dimensioni della distanza della matrice, dal tipo di guida dell’utensile e dal tipo di rivestimento dell’elemento di taglio. Sul mercato online si possono reperire utensili a taglio libero, con colonna guida e con piastra guida.

Imballatrici a compressione orizzontale

Spesso utilizzate nelle cartiere, le macchine imballatrici a compressione orizzontale concepite per la raccolta dei prodotti a stelo, per la imballatura e la formatura della balla fino alla legatura.

Apparecchiatura per la saldatura di resina

Per procedere con la saldatura di due tubi in resina, occorre riscaldarli lungo una linea retta e con una pressione fissa.

 

Consigli utili su come compravendere macchinari industriali

Il processo di compravendita di macchinari industriali online richiede una buona dose di valutazione oculata ed attenta. Ecco i consigli utili da seguire per evitare di incorrere in errori.

  1. Prestare attenzione al passaparola

Il canale informale è sempre un buon mezzo di comunicazione per acquisire quante più informazioni possibili e per selezionare attentamente più occasioni. Anche le stesse unioni industriali o la conoscenza diretta di imprenditori che vendono o ricercano macchinari da inserire all’interno del proprio stabilimento o opificio consentono di reperire informazioni utili. In effetti, non sempre si tratta di informazioni aggiornate e, spesso e volentieri, sono solo circoscritte ad una determinata zona geografica. Ci sono anche le aste che propongono solo un acquisto relativo ad un unico macchinario o ad un intero stock.

  1. Macchinari industriali nuovi o usati: quale scegliere?

Sul mercato esistono soluzioni altamente professionali, non si tratta solo di vendita di macchinari industriali nuovi e di ultima generazione, ma anche di vere e proprie occasioni vantaggioseSul mercato dell’usato, infatti, operano diversi operatori che ritirano in permuta macchinari industriali usati in ottime condizioni, efficienti, efficaci e velociSi tratta di veri e propri professionisti del settore che consentono ai potenziali acquirenti di scegliere tra una vasta gamma di macchinari: lavorazione lamiera, macchinari per la punzonatura, per imballaggi, etc. Inoltre, è possibile beneficiare anche della garanzia che varia da 3 a 6 mesi.

  1. Consultare sempre il mercato online

I professionisti del settore acquisiscono una migliore visibilità su Internet: i siti specializzati consentono un confronto diretto e la possibilità di scegliere all’interno di una vasta gamma di macchinari industriali, per soddisfare ogni tipo di esigenza.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore