domenica, Novembre 29

I Monopoli italiani si adeguano al Covid-19 Data l’impossibilità di giocare in presenza, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha realizzato una nuova lotteria nazionale ad estrazione istantanea con ‘partecipazione a distanza’

0

L’Italia sta attraversando un momento durissimo, al pari di molti altri Paesi europei. La crisi scaturita dalla deflagrazione della pandemia di Covid-19 ha messo in ginocchio molti privati e grandissima parte della popolazione. Per questo motivo, lo Stato italiano ha cercato di arginare il problema con numerosi decreti che hanno però provocato la chiusura degli esercizi commerciali come bar, ristoranti, sale gioco e casinò.

Data l’impossibilità di giocare in presenza, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha realizzato una nuova lotteria nazionale ad estrazione istantanea. Si tratta di una soluzione per avvicinare la popolazione alla lotteria nazionale, nonché di un modo per ovviare alle chiusure e ai distanziamenti vietati dalla legge. Questa nuova formula detta ‘partecipazione a distanzaammette giocate di valore differente che variano da un minimo di un euro fino ad un massimo di 20, passando per altri tagli come quello da due, da cinque e da dieci euro.

Data la presenza di tagliandi di vari importi la nuova lotteria ad estrazione istantanea è stata chiamata ‘Multiflex’. All’interno del decreto dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, si evince che i tagliandi da un euro sono stati resi disponibili in due lotti separati, ognuno da 500.000 giocate. Il montepremi previsto dall’ADM ammonta a quasi 400.000 euro (399.900 euro), con una vittoria massima di 5.000 per tagliando.

Allo stesso modo, nel decreto già citato, sono stati inseriti anche i valori di vincita degli altri tagli. Infatti i biglietti, ognuno denominato ‘Multiflexy’, posseggono tutti differenti vincite massime. Il premio massimo riservato a chi vince un biglietto Multiflexy 2 euro è pari a 10.000 euro, quello del Multiflexy 5 euro è invece pari a 25.000 euro mentre quello del Multiflexy 10 euro è di 50.000 euro. In ultimo, se si ottiene un biglietto Multiflexy vincente dal costo di 20 euro si può raggiungere la straordinaria cifra di 100.000 euro. Per chi desidera approfondire il mondo dei gratta e vinci, le loro potenziali vincite e i loro costi è disponibile un’ottima ed esaustiva guida su CasinoHEX. Nell’articolo in questione, CasinoHEX offre diversi gratta e vinci online per i giocatori italiani.

Infatti, alle lotterie e alle estrazioni presentate è possibile associare molte interfacce di gioco, ognuna molto diversa dalla precedente, così da rendere la giocata stimolante e divertente. La scelta è figlia di un provvedimento dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che ne permette la realizzazione e ne specifica i contenuti grafici e le meccaniche di gioco.

Una delle interfacce più importanti tra quelle realizzate è senz’altro ‘La Conquista del Tesoro’. Si tratta di un’interfaccia innovativa, disponibile in duplice versione – sia online che mobile – associata al nuovo Gratta e Vinci ‘Multiflex’. Per chi desidera provare la nuova interfaccia di gioco è sufficiente accedere al sito del concessionario o scaricare l’applicazione per smartphone e tablet dedicata.

Alla lotteria ‘Multiflex’ si è aggiunta un’altra lotteria istantanea, realizzata per le festività natalizie. Il gioco, dal titolo ‘Dolce Natale’ è stato pubblicato sul sito dei Monopoli di Stato. In ‘Dolce Natale’ il prezzo di ogni tagliando è di 3 euro mentre la vincita massima per il giocatore è di 200mila euro. È stato reso disponibile un primo lotto di biglietti da 24.480.000 unità a cui corrisponde un montepremi totale di circa 50 milioni di euro (49.988.040,00 euro). I simboli vincenti sul biglietto sono due panettoni e due pandori, mentre ‘i tuoi simboli’ sono rappresentati da 12 calze della befana.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore