sabato, Maggio 30

Hawaii: la lava del vulcano Kilauea non si ferma Duemila persone sono potute rientrare nelle proprie case per recuperare alcuni oggetti necessari

0

Oltre 30 case distrutte dalla lava del vulcano Kilauea, nelle Hawaii, dopo l’eruzione che da due giorni devasta l’area di Leilani e dopo il terremoto di magnitudo 6.9 che nei giorni scorsi ha scosso le isole. La lava ha raggiunto i centri abitati e gli schizzi magma raggiungono i 70 metri d’altezza.

Dopo l’eruzione del vulcano, grazie ad una parziale interruzione dell’attività vulcanica, circa duemila delle diecimila persone evacuate sono potute rientrare nelle proprie case per recuperare animali domestici e oggetti necessari o di valore. Ma, secondo le autorità locali, questi cittadini dovranno probabilmente abbandonare le proprie abitazioni. Sono estremamente elevati i livelli di fumi tossici.  «Anziani, giovani e persone con problemi respiratori devono rispettare l’ordine di evacuazione obbligatorio e lasciare l’area»  è il messaggio lanciato dall’ufficio del sindaco.

(Video tratto dal canale Youtube Euronews)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore