domenica, Agosto 25

Gioco e sicurezza: 4 consigli pratici per divertirsi in tranquillità Sono sempre più gli utenti che decidono di giocare online, ma che però vogliono farlo in modo sicuro

0

Che il gioco online sia una delle realtà più importanti degli ultimi anni è una certezza. D’altronde i numeri parlano chiaro: sono sempre più gli utenti che decidono di giocare online, ma che però vogliono farlo in totale sicurezza. Chi si avvicina al gioco online per la prima volta si pone una serie di interrogativi su come procedere in maniera sicura, sull’esistenza o meno di siti affidabili a cui fare riferimento, su quali parametri seguire per evitare fregature. Come giocare in sicurezza? Ecco quattro consigli.

Informarsi su ciò che ci apprestiamo a fare

Essere informati e documentarsi sui meccanismi del gioco e delle offerte proposte sul mercato rappresenta il primo passo da compiere prima di decidere su cosa puntarePer questo è vivamente consigliato non limitarsi a consultare il primo sito che si trova, ma di estendere la propria lettura ai contenuti proposti da una pluralità di siti online, paragonarli, elaborare un parere proprio a riguardo ed evincere quali siano le strategie più adatte alle proprie esigenze.

I siti sicuri

Il primo passo per giocare in sicurezza è quello di giocare solo ed esclusivamente su siti in possesso di regolare licenza ADM (ex AAMS), assicurandosi che questi siti siano.it‘. A seguire, è auspicabile tenere monitorate le informazioni in nostro possesso per mantenersi aggiornati su eventuali cambiamenti riguardanti le modalità di gioco propose oppure le promozioni. Tra questi, ad esempio, spunta Starvegas casino online che rispetta tutti i criteri di sicurezza imposti dalla legge.

Le protezioni

I migliori siti di scommesse online, quelli sicuri e autorizzati dall’AAMS, rispettano tutti i requisiti richiesti dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli tra cui la protezione dei dati sensibili tramite protocollo HTTP over SSL. Inoltre, giocando su questi portali potrete contare su un controllo costante dell’AAMS, per via del libero accesso al database dei suddetti. Per quanto riguarda l’utilizzo del browser, è bene assicurarsi che siano stati aggiornati all’ultima versione disponibile. Questo eviterà l’utilizzo dei software con codice antiquato, possibile fonte di bug che potrebbero consentire il furto dei dati personali. Inoltre, evitate sempre di installare qualsiasi tipo di estensione o plugin non certificato, perché questo potrebbe comportare l’inserimento nel browser di codice malevolo.

Occhio alle minacce

Le minacce che corrono sul web sono molteplici, soprattutto per chi utilizza la rete per giocare online. Particolare attenzione bisogna prestare al phishing, ovvero una delle truffe telematiche più pericolose in rete. Il phishing funziona così: un malfattore invia una email che indirizza verso una copia di un sito di gaming, convincendo in qualche modo l’utente a fare login sul sito fake. Quando ciò avvienel’hacker ruba user ID e password e sfrutta l’account a suo vantaggio. Tutto questo può accadere anche con i casinò online, quindi il consiglio è di installare sempre un buon antivirus in grado di segnalare le pagine sospettate di phishing.

Seguendo questi consigli riusciremo a giocare online in maniera tranquilla e potremo, così, dedicarci a tutto ciò che ci piace senza alcun rischio.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore