martedì, Ottobre 27

Giochi online: tra console, pc e app, il filo rosso è la rete Appare chiaro che il futuro dei giochi è quello della connessione e dello streaming, e quindi dell'accesso online

0

In Italia il settore dei giochi è sempre più apprezzato e sempre più gettonato da parte di chi destina parte del tempo libero per il divertimento e per l’intrattenimento. Il filo rosso per i giochi è rappresentato dalla rete in quanto tra console, pc e app, il gioco è prevalentemente online, in pratica corre sul web a partire dalle entusiasmanti sfide multigiocatore.

Il filo rosso è la rete per milioni di italiani connessi tra giochi, social e streaming online

La presenza di Internet nel mondo dei giochi è quindi ormai fissa, anche per esempio per il blackjack online che, grazie proprio alla rete, ha avuto un boom incredibile in Italia negli ultimi 10 anni. Giocare è non a caso una delle principali attività online per chi è collegato ad Internet nel tempo libero da postazioni fisse e da quelle mobili, ma non solo. E questo perché gli italiani, inoltre, acquistano online grazie all’espansione dell’e-commerce, utilizzano i social network come TikTok, e guardano in streaming online film, documentari, serie tv, ma anche eventi sportivi da tutto il mondo.

Chi ha uno smartphone o un tablet usa il dispositivo anche per giocare rispetto all’uso meno frequente del PC, mentre le console spiccano per l’utilizzo online al fine di divertirsi con le sfide multigiocatore. Così cresce l’uso delle console pure per la visone con smart tv di film e serie televisive in streaming online. Tra console, pc e app, attualmente in Italia si conta un pubblico rappresentato da ben 17 milioni di giocatori che acquistano giochi, hardware ed anche accessori per un mercato dell’intrattenimento ludico che continua a crescere costantemente.

Giochi online, l’Italia è il quarto mercato europeo per fatturato

Per fatturato, con ricavi ormai prossimi ai 2 miliardi di euro annui, l’Italia è infatti il quarto mercato europeo dei videogiochi che non sono solo una passione generazionale.Per segmento di mercato, inoltre, il fatturato legato agli acquisti di accessori supera per tasso di crescita quello delle console e dei software fisici.

Gli italiani passano mediamente poco più di 8 ore a settimana con i giochi. Le nuove tecnologie, e la diffusione a macchia d’olio delle connessioni ad Internet a banda larga, confermano così come il filo rosso sia davvero la rete per i giochi online tra pc, console ed app per il gaming con i dispositivi mobili.

Appare chiaro, infatti, che il futuro dei giochi è quello della connessione e dello streaming, e quindi dell’accesso online. Con la conseguenza che il divertimento e l’intrattenimento sarà sempre più accessibile a tutti anche perché le piattaforme di gaming online sono sempre più evolute ed in grado di entusiasmare generazioni diverse, giovani e adulti grazie anche ad un’ampia scelta di  titoli ludici e di console di gioco che sono disponibili sul mercato.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore