sabato, Ottobre 24

Furto d'identità: servono regole mondiali field_506ffb1d3dbe2

0

Come difendersi dal furto di identità? Quali i diritti dei cittadini? Jan Philipp Albrecht, l’europarlamentare di riferimento sulla protezione dei dati, risponde ad alcune domande arrivate online da alcuni utenti.

Le prime legislazioni di riferimento si fanno risalire al 1995. Per le autorità, che intendono affrontare la questione a livello europeo, il regolamento sulla protezione dei dati non dovrebbe essere applicato solo alle imprese private. Così prende piede il pensare a una riforma che, in modo complessivo, integri il concetto di tutela dei diritti individuali. Ma per farlo, considerando la tecnologia attuale sempre più veloce, e interconnessa, sarebbe auspicabile un approccio comune sul mercato, che non guardi solo a quello europeo, e che si dimostri la capacità di influire su grandi compaginie aziendali che lavorano su internet, come Facebook, Amazon, e Google. Tutti i particolari nel servizio sottotitolato visibile sul canale ‘EuropalTV.

(Immagini tratte dal canale EuroparlTV)

 

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore