giovedì, Ottobre 22

Filippine: dichiarata la legge marziale anti-Isis

0

È di 100 morti (in buona parte civili, tra cui donne e bambini) il bilancio dell’occupazione armata da parte dei militanti dell’ISIS di Marawi, città di 200.000 abitanti nel sud delle Filippine. L’insurrezione ha costretto il Presidente Rodrigo Duterte a dichiarare martedì la legge marziale nel meridione del Paese.

«Devo dichiare la legge marziale nell’area di Marawi, per un periodo di sessanta giorni a partire dal 23 maggio», ha dichiarato Duterte, «far rispettare la legge e garantire la sicurezza è il nostro mandato costituzionale». Il gruppo di guerriglieri, stimato di circa 300 uomini, ha ucciso il capo della polizia locale, bruciato una cattedrale e rapito il prete e i fedeli.

Duterte ha affermato che la legge marziale potrebbe essere estesa a tutto il Paese, come lo fu per anni sotto il precedente Presidente. Attivisti dei diritti umani ribadiscono la necessità di un’azione decisa da parte del Governo, ma ricordano con preoccupazione i numerosi abusi visto l’ultima volta che il Paese fu governato sotto la legge marziale: «molti filippini hanno sofferto per colpa della legge marziale. Diversi cittadini hanno paura dei terroristi e anche del governo: la violenza è la loro peggiore paura».

Video tratto dal canale Youtube ‘RT

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.