sabato, Agosto 8

F-35: gli Usa lanciano un monito a Cina e Corea del Nord La marina americana ha schierato per la prima volta i caccia stealth su una portaerei e ha scelto di farlo nel Pacifico

0

Gli Usa hanno lanciato una grande sfida alla Cina e alla Corea del Nord con l’uso nell’oceano Pacifico su una portaerei dei nuovi jet F-35B. La nave d’assalto, la USS Wasp, è stata appositamente modificata per la squadriglia di F-35, capaci di decolli brevi e varianti di atterraggio verticale ed è dotato di missili aria-aria.

I piloti statunitensi sono programmati per effettuare una serie di voli per diversi giorni con gli F-35. Si parla di pattuglia di routine per rafforzare le alleanze regionali e fornire capacità di risposta rapida.

Il programma di sviluppo degli F-35 ha avuto una serie di ritardi, ma gli Stati Uniti hanno superato i rivali Cina e Russia in questo campo. L’aereo è in grado di effettuare attacchi di precisione, può penetrare negli spazi aerei nemici e guidare i cacciatorpedinieri a lanciare missili su bersagli a terra.

Per molti è un segnale lanciato chiaramente a Pyongyang, ma soprattutto a Pechino, che sta espandendo la propria influenza nel Mar Cinese Meridionale costruendo strutture militari su isole artificiali e conducendo esercitazioni nella regione.

(video tratto dal canale Youtube di Euronews)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore