domenica, Novembre 29

EZ-GO, l’auto a guida autonoma di Renault Grande stupore al Salone di Ginevra 2018 per il nuovo prototipo della casa francese

0

Grande stupore al Salone di Ginevra 2018 per il nuovo prototipo della Renault. Si tratta di EZ-GO, auto robot elettrica che può essere condivisa fino a sei passeggeri, ovviamente senza conducente e dotata di motori elettrici.

Renault EZ-GO è un prototipo funzionante pensato per facilitare la mobilità in città. Il design ricorda un bozzolo, con un’innovativa porta frontale, tramite cui è possibile accedere al veicolo stando in piedi. L’interno è formato da sedili a divanetto, disposti a semicerchio, dove è possibile lavorare o semplicemente godersi il viaggio, restando sempre connessi con il Wi-Fi presente a bordo e la possibilità di ricaricare lo smartphone per induzione. Un ampio schermo, davanti alla porta, fornisce info sul percorso e quelle turistiche.

Quello che colpisce di più è l’ampia vetrata di cui è composta la EZ-GO, il cui telaio è a quattro ruote sterzanti, mentre le sospensioni sono attive, per sollevare il veicolo di alcuni centimetri mentre è in marcia.  E dalla Renault fanno sapere che questo sarà il taxi del futuro. Ci scommettiamo?

(video tratto dal canale Youtube di Business Insider)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore