lunedì, Ottobre 26

Etiopia-Egitto, incontro tra Diga e tensioni regionali Si parlerà soprattutto degli sviluppi relativi al progetto di realizzazione della Grande diga della rinascita (Gerd)

0

E’ iniziata ieri la visita in Egitto del premier etiope Hailemariam Desalegn, che incontrerà il presidente  Abdel Fatah al Sisi. Secondo il quotidiano egiziano ‘Al Masry al Youm‘, i due leader parteciperanno al comitato congiunto Egitto-Etiopia e al centro dei colloqui ci saranno gli ultimi sviluppi relativi al progetto di realizzazione della Grande diga della rinascita (Gerd).

Si discuterà anche della crisi in atto fra Egitto ed Eritrea, da un lato, e Sudan dall’altro, dopo che la scorsa settimana le autorità di Khartoum hanno lamentato di considerarsi sotto minaccia per le presunte attività militari in corso lungo il confine orientale del Paese da parte del Cairo e di Asmara.

La visita di Desalegn al Cairo giunge, inoltre, dopo che il ministro degli Esteri etiope Workneh Gebeyehu è stato ricevuto a Khartoum dall’omologo sudanese, Ibrahim Ghandur, il quale ha ridimensionato la disputa parlando non di «manovre ostili lungo i confini, ma di pericoli per la sicurezza della regione», vista la presenza di forze dell’opposizione sudanese.

(video tratto dal canale Youtube di Al Jazeera)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.