giovedì, Luglio 9

Erdogan contro il referendum del Kurdistan 'Ignorare la posizione della Turchia porterebbe alla privazione per il governo regionale curdo in Iraq delle opportunità delle quali approfitta al momento'

0

Il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan, durante l’Assemblea Generale dell’ONU, ha chiesto nuovamente al Kurdistan iracheno di annullare il referendum per l’indipendenza, in programma lunedì prossimo. «Chiediamo al governo regionale curdo in Iraq di annullare l’iniziativa che ha lanciato. Ignorare la chiara e determinata posizione della Turchia sulla questione, porterebbe alla privazione per il governo regionale curdo in Iraq delle opportunità delle quali approfitta al momento», ha detto Erdogan.

Nel frattempo a Kirkuk, città del nord dell’Iraq controllata dalle milizie curde, dove martedì erano scoppiati degli scontri, a margine di manifestazioni pro e contro il referendum, è tornata la calma. «Il Kurdistan ha dimostrato di aver sempre rispettato i diritti di tutte le comunità. Andate nelle regioni curde: hanno le loro scuole per i turkmeni, per i cristiani, per gli arabi», ha spiegato il governatore di Kirkuk Najmaddin Kareem.

Ma a Kirkuk, città etnicamente mista, la situazione non è ben chiara: da una parte la popolazione curda vuole fortemente l’indipendenza da Baghdad e l’integrazione nella regione del Kurdistan, i turkmeni però vi si oppongono con decisione.

(video tratto dal canale Youtube di France 24)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.