sabato, Agosto 24

#EDD19 Giornate Sviluppo: le sfide mondiali sul tavolo di Bruxelles 18-19 giugno: migliaia di persone a Bruxelles per le sfide del secolo, al centro sviluppo e cooperazione internazionale

0

Tutto è pronto a Bruxelles per le EDD 2019 (Giornate dello Sviluppo). Domani mattina iniziano i lavori e tra i partecipanti ci sono nomi di eccezione. Il 18 e il 19 giugno saranno due giorni utili per chiedersi cosa l’UE ha ottenuto fino ad ora e per cosa vogliamo lottare in futuro. Al centro delle discussioni e dei laboratori la prerogativa di una società più giusta e inclusiva, che non lasci nessuno indietro.

Le EDD 2019 sono organizzate dalla Commissione Europea DEVCO (Cooperazione Internazionale e Sviluppo), per la quale saranno presenti il Commissario DEVCO, Neven Mimica, e il Directorate-General, Stefano Manservisi. Alla presenza del Commissario verrà firmato un Partenariato tra Unione Europea e WHO (Organizzazione Mondiale della Sanità) per un’assistenza sanitaria universale.

Mathilde d’Udekem d’Acoz, Regina dei Belgi, sarà ospite d’onore alla cerimonia iniziale. Insieme a lei parleranno anche il Presidente della Commissione Europea, Jean Claude Juncker, quello della Repubblica del Rwanda, Paul Kagame, quello della Repubblica di Capo Verde, Jorge Carlos Fonseca, e il Presidente della Repubblica del Senegal, Macky Sall.

La peculiarità dell’evento è la presenza di 15 ragazzi poco più che ventenni, 15 Young Leaders, 15 giovani che hanno già lavorato sodo e con grandi risultati nel mondo dello sviluppo e della cooperazione internazionale. Nel mese di preparazione all’evento abbiamo già intervistato 3 Young Leaders. Yasmine Ouirharane, Giovane Europea dell’Anno 2019, per le sfide sociali che l’UE affronta nelle periferie europee. Carlo Angeles per le soluzioni alla corruzione e alle disuguaglianze che dilaniano il Sud America. Val Amiel Vestil per capire come sensibilizzare e informare l’opinione su temi complessi come il riscaldamento globale e le migrazioni climatiche.

Tra i molti laboratori e le tante conferenze, la nostra Redazione seguirà in particolare gli eventi più vicini alla crisi climatica e alla crisi migratoria. “Giornalismo contro la comunicazione ingannevole sulla migrazionee “Promozione di agricoltura e commercio sostenibili per una crescita inclusivasono, sicuramente, due discussioni che molto interessano al nostro giornale.

Inoltre, anche i lettori de ‘L’Indro’ potranno seguire in diretta sulla pagina Facebook @europeaid la cerimonia di apertura, quella di chiusura e l’intervista al vincitore 2019 del Premio Lorenzo Natali,  riservato solo ai migliori lavori giornalistici sui temi dello sviluppo.

Insomma, le EDD sono un evento di proporzioni gigantesche che, però, spesso non ha la copertura mediatica che gli spetta. C’è da sperare che quest’anno i temi dello sviluppo e della cooperazione internazionale possano permeare il discorso pubblico (italiano ed europeo) almeno per un giorno.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore