E’ italiana l’idea dei Caschi blu della cultura Si avvale dell’esperienza specialistica dei Carabinieri e di studiosi, ma la task force dovrebbe poter prevenire e collegarsi alla società civile delle aree devastate dalle guerre

Il prof. Brusasco: ‘Possono essere  un ottimo strumento per un intervento post bellico, ma è una iniziativa che va inserita in un progetto di più ampio respiro, che abbia come obiettivo la prevenzione. Un progetto globale da gestirsi nell’ambito dell’Unesco, anche nei periodi di crisi e non dopo’