domenica, Marzo 24

Dall’Arabia Saudita arriva lo spot anti-terrorismo

0

Quest’anno la compagnia telefonica ‘Zain‘, dell’Arabia Saudita, dedica la sua pubblicità per l’inizio del mese del Ramadan alla lotta al terrorismo.

La canzone canta di «bombardare la violenza con la misericordia» e «venerare il tuo dio con amore e non con il terrore», mostrando un terrorista pronto a farsi esplodere che incontra le famiglie e le vittime degli attacchi passati. Nel video è presente anche un attore che interpreta Omran Daqneesh, il bambino sopravvissuto al bombardamento di Aleppo la cui foto è diventata virale.

L’endorsement arriva anche da Hussain al-Jassmi, cantante pop degli Emirati Arabi Uniti. «Dirò tutto ad Allah», recita la voce di un bambino mentre il terrorista prepara l’esplosivo, «che hai riempito i cimiteri con i nostri bambini, e vuotato le nostre scuole, che hai provocato il caos e gettato le nostre strade nell’oscurità, che hai mentito. Allah conosce tutti i segreti dei nostri cuori».

«Reagiremo ai loro attacchi con canzoni d’amore. Da adesso fino alla felicità», si legge nel messaggio conclusivo del video della compagnia telefonica.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore