sabato, Luglio 4

Cosa acquistano gli italiani sul web e perché? Più shopping online e maggiore affidabilità dei siti

0

I tempi cambiano e con essi anche le tendenze degli italiani che diventano più digitalizzati. A riprova di ciò, il Rapporto sul Digitale, realizzato dal Centro Economia Digitale di Roma, calcola un business di 15 miliardi solo per gli acquisti online effettuati dagli italiani nel 2018. Le previsioni per l’anno in corso sono ancora più incoraggianti e a quanto pare si stanno rivelando esatte. 

Infatti, stando alla ricerca Connected Consumer di Mastercard, diretta da Gfk Eurisko, sembra addirittura che l’Italia sia prima in Europa, per quanto riguarda gli acquisti effettuati da smartphone. L’accesso dai dispositivi mobile ha ormai da qualche mese superato quello da desktop e tutto ciò ha avuto un peso anche sull’attività degli e-commerce.

A questa abitudine se ne potrebbe presto aggiungere un’altra, che al momento viene registrata soprattutto negli Stati Uniti: la tendenza ad effettuare acquisti di notte. Ciò si deve probabilmente al fatto che la frenesia quotidiana sposta il tempo da dedicare allo shopping direttamente alla fine della giornata.  Di notte si ha, dunque, l’opportunità di fare con calma tutte le dovute valutazioni prima di acquistare. 

Del resto, gli italiani spendono i loro soldi per comprare merci di ogni tipo. Sicuramente in pole position troviamo dispositivi tecnologici ed elettronici, ma anche moltissimi prodotti che riguardano la bellezza. A regnare sovrana è però la moda, con una spesa che supera i 4 miliardi di dollari americani. Nel caso dell’intrattenimento, e in particolar modo nel caso del gioco d’azzardo, notiamo invece che solo nel mese di settembre sono stati spesi 82,4 milioni di euro

A favorire tali risultati, come accade anche in altri casi, è la maggiore fiducia che gli utenti ripongono nel sito dove decidono di spendere soldi. Sul web esistono, infatti, portali che aiutano gli acquirenti ad orientarsi meglio e anche a capire quali sono i siti più aggiornati. Nel caso dei giochi, è possibile consultare il portale con la lista dei casino online nuovi in Italia e da lì decidere come procedere.

Questo spiega anche perché oggi più che mai è molto importante fornire agli utenti informazioni chiare e dettagliate e un servizio di assistenza da contattare in caso di problemi. Anche una connessione veloce e un sito intuitivo possono agevolare l’utente nell’esperienza di acquisto.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore