sabato, Maggio 30

Corea del Nord: volantini di propaganda via fiume Per la prima volta: volantini propagandistici inviati dalla Corea del Nord lungo il corso del fiume Han

0

I Capi di Stato Maggiore della Corea del Sud hanno comunicato ieri il ritrovamento di volantini propagandistici inviati dalla Corea del Nord lungo il corso del fiume Han. E’ la prima distribuzione di tali materiali di propaganda tramite un corso d’acqua e minacciano un attacco nordcoreano su Seoul utilizzando missili balistici. I volantini, inviati sul corso d’acqua ed inseriti dentro a delle buste di plastica 20 alla volta, celebravano anche la ‘vittoria’ del Nord contro le Forze delle Nazioni Unite (U.N.) durante la guerra di Corea (avvenuta dal 1950 al 1953).

I volantini sono stati ritrovati lo scorso mercoledì 22 luglio, giorno in cui le due coree ‘festeggiavano’ il 63° anniversario dell’accordo di armistizio della Guerra di Corea che è terminato in un accordo di cessate il fuoco e in una situazione di stallo. Il Nord, invece, continua a sostenere di aver vinto la guerra.

I funzionari delle forze armate hanno dichiarato che è ‘plausibile’ che la diffusione dei volantini sia stata finalizzata a testare le rotte di distribuzione attraverso il fiume Han e che potrebbero essere il preludio di invio di altri materiali, anche pericolosi, attraverso i percorsi fluviali. Comunque sia, l’invio di questi volantini è l’ultima provocazione di Pyongyang dopo la prova dei tre missili balistici lanciati il 19 luglio in segno di protesta contro la decisione del Seoul di implementare un sistema anti-missile avanzato insieme agli Stati Uniti entro il 2017.

 

 

(video tratto dal canale YouTube di Arirang News)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore