venerdì, Novembre 15

Corea del Nord: un missile sul Giappone Una nuova provocazione con un missile non identificato caduto in mare spezzandosi in tre parti

0

Ieri sera nuova provocazione della Corea del Nord: un missile è stato lanciato dalla regione del Sunan, nelle vicinanze della capitale nordcoreana Pyongyang, verso il Giappone. Il missile, le cui caratteristiche non sono state individuate, a sorvolato lo spazio aereo giapponese, all’altezza dell’isola di Hokkaido, ed è poi caduto in mare spezzandosi in tre parti. Il sistema di allerta del Governo giapponese aveva avvisato i residenti dell’area a prendere precauzioni per mettersi al sicuro. La forza militare giapponese non aveva tentato in alcun modo di abbattere il missile che comunque non ha fatto danni.

L’ultimo lancio risale al fine settimana: un lancio di tre missili balistici a corto raggio sono stati lanciati nella notte europea tra venerdì e sabato.

La forza missilistica della Corea del Nord si sta implementando. Il Paese ha investito pesantemente nello sviluppo di missili balistici sempre più a lungo raggio e nella miniaturizzazione delle scorte di armi nucleari nascenti. La dotazione conosciuta è stata recentemente ‘radiografata’ dal Center for Strategic and International Studies. Ma oltre i missili la Corea del Nord è dotata di un arsenale di tutto rispetto e per quanto obsoleto è tra i più importanti del pianeta.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore