domenica, Novembre 17

Cina: si avvicina la festa delle lanterne Un evento magico e divertente

0

Il 2018 sarà l’anno del Cane. La festa delle lanterne corrisponde al quindicesimo giorno del primo mese lunare, e rimane prima grande festa dopo il capodanno cinese. L’ usanza è quella di accendere tante lanterne durante le ore notturne. Questa festa è nota anche con il nome di Festa Yuanxiao, perché di solito si consumano delle palline di riso con ripieni di vario tipo che si chiamano proprio yuanxiao.  La festa delle lanterne ha oltre 2000 anni di storia e può essere apprezzata da tutti, giovani o anziani. Le attività che si possono compiere in questa giornata includono anche spettacoli di fuochi d’artificio e danze popolari. Ancora oggi le lanterne vengono appese lungo tutte le strade delle città e all’esterno di case e negozi. 

 Sin dalla dinastia Song, vi è inoltre l’usanza per cui innumerevoli indovinelli vengono scritti su pezzi di carta ed incollati alle lanterne che vengono appese in luoghi pubblici, in modo tale che chiunque possa leggerli e tentare di risolverli. Chi pensa di avere la risposta giusta può tirare una cordicella e la sua risposta verrà verificata dagli organizzatori dell’evento.

In Europa, pochi giorni fa, la città di Gaillac, nel sud ovest della Francia, ospita il Festival della Lanterna – omaggio alla cultura cinese. E’ la prima volta che la manifestazione, originaria dalla città di Zigong, gemellata con Gaillac, si tiene in Europa.

(Video tratto dal canale Youtube IBTimes UK)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore