mercoledì, Dicembre 11

Cina e Bolivia: il rapporto diventa sempre più stretto Cooperazione Cina-Bolivia: tra cultura, scienza e tecnologia

0

La Cina e la Bolivia hanno goduto di buone relazioni per anni. I legami tra i due paesi sono andati a gonfie vele dal 9 luglio 1985, l’inizio della cooperazione nei settori della cultura, della scienza, della tecnologia e del militare. Ed ora le relazioni si fanno ancor più approfondite.

La Cina e la Bolivia stanno lavorando per una più stretta cooperazione nel settore energetico; un’importante società di costruzioni cinese ha, infatti, contribuito alla costruzione di una centrale idroelettrica nel Paese del Sud America. Il presidente boliviano Evo Morales e Liang Yu, ambasciatore cinese in Bolivia, hanno partecipato alla cerimonia operativa della centrale idroelettrica di San Jose lo scorso 17 gennaio. La centrale è stata costruita dalla Power Construction Corporation of China (Powerchina).

Fondata nel settembre 2011, l’azienda cinese vanta una gamma completa e completa di servizi, dalla pianificazione, ricerca, progettazione alla consulenza e ai servizi di costruzione di opere civili nei settori di energia idroelettrica, energia termica, nuova energia e infrastrutture. Inoltre, la società sta migliorando e ampliando il suo ambito di attività in immobili, investimenti, finanza e servizi O & M, secondo quanto si legge nel sito ufficiale.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore