Navigazione: Politica

Libia, petrolio e Saif Al-Islam Gheddafi, lui è la nuova era mediorientale Con Michele Marsiglia, Presidente di FederPetroli Italia, proviamo a capire il messaggio contenuto nell’endorsement di Haftar in favore del figlio del rais, ma anche gli equilibrii che si stanno riorganizzando in Libia
di

Haftar in questo momento è diplomatico,Questo ragazzo, che spero di poter incontrare quanto prima, sa come funziona la Libia e le Autorità politiche ed economiche di Governo. Sto attendendo un via per partire per Tripoli, dove aziende italiane e maltesi si confronteranno per decidere i prossimi investimenti in Libia

Catalogna: questione di opinioni e agibilità democratica Le condanne e le conseguenti manifestazioni di questi giorni sono lo specchio di una mancanza di agibilità democratica. Diritto internazionale a parte, siamo al reato di opinione
di

Il punto è se trattare una questione di popolo come una questione di pochi, indipendentemente dal tipo di soluzione a questa crisi senza precedenti. Le condanne colpiscono i pochi, ma non danno risposte al popolo; o meglio, attraverso le punizioni di pochi si vuole talvolta mandare un certo messaggio al popolo

Thailandia: la più grande piantagione di cannabis medica di tutta l’ASEAN Rassegna stampa della canapa nelle testate estere, dal 14 ottobre al 18 ottobre 2019
di

La più grande piantagione di cannabis dell’intero arco di Nazioni del Sud Est Asia sarà in Thailandia. La piantagione di cannabis ad uso medicale più estesa dell’intera area Sud Est asiatica è stata creata nel settembre di quest’anno presso la Maejo University, nella sua serra a grado medico.

Catalogna al regolamento di conti tra indipendentisti, guardando a Madrid Lo scontro interno al tanto affollato mondo che ondeggia tra indipendentismo e secessionismo sarebbe alla base delle manifestazioni che infiammano la regione. Nel mirino anche i futuri equilibri politici nazionali
di

C’è chi parla di strategia della tensione messa in atto da ‘pezzi’ del movimento indipendentista con in obiettivo anche il Governo di Madrid, interrompere la corsa di Sánchez

Catalogna: illegittimità e infondatezza di una pretesa L’autodeterminazione ‘spetta’ ai popoli e non alle etnie. In uno Stato se una parte intende separarsi, può farlo, ma solo alla condizione precisa che tutto lo Stato sia d’accordo, e la Spagna non lo è
di

La lotta catalana è stata condotta in maniera giuridicamente e politicamente sbagliata, perché non ha cercato e non cerca, nel rispetto delle norme di diritto internazionale oltre che di diritto interno, di ottenere e realizzare il consenso dell’intera Spagna

Catalogna: indipendentisti o populisti? e la Spagna si radicalizza Inizia avanzare un pensiero che da Bruxelles a Madrid sta insinuandosi nell'establishment: e se fosse solo populismo? E se il populismo fosse solo l’autoassoluzione di una politica malata?
di

Individuata la ‘malattia’ serve ideare una risposta alle istanze che stanno alla radice del conclamarsi della malattia. Madrid, ma anche Barcellona, come per altro buona parte degli altri malati d’Europa, non sembrano ancora rendersi conto della necessità di provare applicarsi nella ricerca e nella preparazione dell’antidoto

Uganda: Museveni blocca sul nascere la legge ammazza gay L’immediata reazione del Presidente è un segnale alla comunità internazionale che è da sempre molto critica nei confronti delle politiche discriminatorie verso le minoranze sessuali nel Paese
di

Le motivazioni ufficiali alla base della decisione sono le stesse che spinsero il Presidente Museveni a ostacolare a più riprese il ‘Kill the Gay Bill’ fin dalla sua prima presentazione al Parlamento, nel 2011

1 2 3 598