lunedì, Ottobre 26

Berlino, 10.316 giorni senza il Muro La barriera fatta di cemento e filo spinato ha diviso una città, ma più simbolicamente due mondi opposti per 28 anni, due mesi e 26 giorni

0

«Oggi è un giorno storico per la Germania. Il Muro di Berlino è stato ‘abbattuto’ per lo stesso numero dei giorni in cui è stato in piedi, 10.316 giorni». E’ questo il messaggio che la Nato ha lanciato ieri su Twitter con hashtag #Zirkeltag, che si può tradurre come ‘chiusura del cerchio’.

La barriera fatta di cemento e filo spinato ha diviso una città, ma più simbolicamente due mondi opposti per 28 anni, due mesi e 26 giorni. Il 13 agosto 1961 venne eretto, il 9 novembre 1989 Guenther Schabowski, portavoce del governo della Ddr, aprì come una formula magica lungamente attesa i varchi del Muro di Berlino, innescandone il crollo.

Per oggi, 6 febbraio, si moltiplicano gli inviti per il Mauergleiche Party, si legge su ‘EastWest‘ che si chiede, assieme a ‘Schließ‘, se organizzare una festa non sia una mancanza di rispetto verso le 139 vittime ufficiali che nel tentativo di fuggire da Berlino est a Berlino ovest sono state uccise.

(video tratto dal canale Youtube di IBTimes UK)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.