martedì, Settembre 29

Auto, l’ultimo modello Tesla potrà percorrere fino a 1,6 milioni di chilometri Le vetture Tesla apportano una notevole forza innovativa nel mercato automotive, garantendo un importante risparmio in termini di consumi, ma i costi di vendita elevati restano un ostacolo. Ecco come superarlo

0

Tesla è pronta a rivoluzionare il mercato dell’automotive con una batteria dalle capacità sorprendenti. Alla fine del mese di maggio è in programma il Battery Day, l’evento che presenterà la nuova invenzione di Elon Musk.

La batteria, figlia del Roadrunner Project, è stata progettata per le auto elettriche e dispone di una particolare cella al litio che aumenta in modo considerevole l’autonomia. Prevede un utilizzo ridotto di cobalto, assicurando così non solo un carburante più green, ma anche una produzione più economica.

Secondo le stime, le nuove Tesla alimentate con questa innovativa batteria dovrebbero arrivare ad un’autonomia monstre di ben 1,6 milioni di chilometri.

La batteria continuerà ad essere utile anche dopo il suo esaurimento, in quanto potrà essere successivamente riciclata per altre finalità o per il riutilizzo di materiali preziosi come il cobalto, il nickel o il litio.

Nel corso del Battery Day potrebbe essere presentato anche il Vehicle-to-grid, il nuovo sistema che dovrebbe supportare uno scambio continuo di energia tra la rete elettrica e le auto.

In questo modo l’energia viene centellinata senza decadimenti di prestazioni, evitando così gli sprechi a beneficio di una circolazione green ed ecosostenibile.

Le vetture Tesla apportano una notevole forza innovativa nel mercato automotive, garantendo un importante risparmio in termini di consumi, ma i costi di vendita elevati rappresentano un ostacolo non di poco conto alla loro diffusione sul mercato.

Tuttavia le Tesla si possono anche noleggiare a costi più accessibili. Tra le aziende che noleggiano la Tesla c’è Rent4you, brand che ha saputo imporsi per la qualità dei suoi servizi e per il parco auto estremamente variegato.

I modelli disponibili sul sito di Rent4you sono la Tesla Motors Model 3, la Tesla Motors Model S e la Tesla Motors Model X.

Queste auto, oltre ad avere un design molto accattivante, offrono una serie di vantaggi evidenti sia da un punto di vista ambientale, sia in termini di consumi.

Le e-car in generale sono molto apprezzate dai privati e dai professionisti che si spostano spesso in città, poiché possono circolare liberamente anche nelle aree a traffico limitato e nelle giornate di blocco.

Il noleggio a lungo termine consente di pianificare le spese, poiché la rata mensile è sempre uguale per tutta la durata del contratto. Un grande vantaggio soprattutto per le imprese, che possono gestire con più oculatezza il loro budget aziendale.

Noleggiare un’auto significa mettersi al riparo da problemi come immobilizzazione dei capitali e svalutazione del mezzo, con la certezza di avere sempre un veicolo efficiente ed affidabile meccanicamente ed elettronicamente.

Infine la rata mensile comprende non solo il noleggio, ma anche la tassa di proprietà, l’assicurazione, il bollo, la manutenzione ed eventuali garanzie accessorie da scegliere secondo le proprie necessità.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore