Autore Pasquale Pagano

Tanzania: virata verso l’intolleranza Amnesty International e Human Right Watch accusano il Presidente Magufuli di aver attentato alle libertà fondamentali. In vista del voto del 2020 il clima si sta deteriorando, Magufuli e il partito di governo si preparerebbero a elezioni non libere
di

In Zanzibar le elezioni sono state annullate, in quanto aveva vinto un leader dell’opposizione. Nonostante le proteste dei zanzibarini le elezioni amministrative non si sono mai svolte, lasciando a governare l’isola da un’amministrazione del partito di Governo

UNHCR complice dei rimpatri forzati dei rifugiati burundesi? International Refugee Rights Initiative (IRRI ) ha pubblicato un rapporto che contrasta con le versioni ufficiali di UNHCR, che dimostrerebbe che i rimpatri assistiti dall’Agenzia ONU non sono volontari, bensì determinati da forti pressioni fatte dal Governo tanzaniano
di

Le milizie Imbonerakure e i terroristi ruandesi FDLR sarebbero addetti alla sorveglianza dei rimpatriati, fatti oggetto di gravissime violazioni dei diritti umani e di un ‘trattamento etnico’, tanto che pulizie etniche di giovani rimpatriati tutsi sarebbero già avvenute

Rwanda: porte aperte agli immigrati detenuti in Libia e Niger L’iniziativa va controcorrente rispetto alle politiche europee, ed è stata ideata dal Presidente Paul Kagame anche per rafforzare il prestigio internazionale del suo Paese, che accederà così ai fondi della UE per gestire la crisi umanitaria degli immigrati in Libia
di

Il Governo ruandese si ‘rifà la faccia’ dopo lo scandalo dei deportati africani da Israele, avvenuto nel dicembre 2017. I migranti documenti d’identità e potranno lavorare e accedere ai servizi sociali

Libia, massacro in un centro di immigrati: Haftar nuovamente sotto accusa Il generale nuovamente nell’occhio del ciclone degli attacchi in violazione dei diritti umani. Quasi esattamente le accuse mosse contro il generale dal Clingendael Institute nel rapporto, documento che lo accusava di essere coinvolto nella tratta dei migranti
di

Giornalisti e fotoreporter della ‘AFP’ accorsi sul luogo della strage raccontano di una scena indescrivibile e orrenda. Gli edifici del centro sono stati ridotti ad un cumulo di macerie, sotto le quali giacevano decine e decine di corpi, sangue, frammenti di tessuto celebrale, viscere, sangue e abiti.

Italia – Cina in Etiopia: un Davide contro Golia Siamo proprio sicuri di riuscire a vincere la Cina in Etiopia? Gli investimenti cinesi in Etiopia rientrano in una strategia condivisa a colpi di accordi speciali con l’Etiopia, l’Italia non ha accordi privilegiati
di

L’investitore italiano in Etiopia non può contare né sul supporto politico dell’Italia né su quello UE, visto che Addis Abeba non ha firmato l’accordo commerciale proposto da Bruxelles