Autore Giancarlo Guarino

Giancarlo Guarino, ordinario, fuori ruolo, di diritto internazionale nell’Università degli Studi di Napoli Federico II, è autore di numerose pubblicazioni su diverse tematiche chiave del diritto internazionale contemporaneo (autodeterminazione, terrorismo, diritti umani, ecc.) indagate partendo dal presupposto che l’Ordinamento internazionale sia un sistema normativo complesso e non una mera sovrastruttura di regimi giuridici gli uni scollegati dagli altri.

Referendum: uno schiaffo (ai politicanti) pagato salato (in democrazia) Che fine ha fatto il nostro entusiasmo per la democrazia, la libertà, il progresso? Gli italiani hanno risposto con un ceffone bello forte non solo votando in molti NO, ma non andando in moltissimi votare
di

Quello del referendum è l’unico voto che conta oggi, perché è la misura dell’attenzione degli italiani a questo ceto di politici di serie ‘b’, e della sonora dichiarazione di sfiducia verso questa politica

Scuola al via con bastoni fra le ruote, referendum e Bonaccini alle calcagna Dai ‘Governatori’ ai sindacati: fino all’ultimo, tutti quelli che potevano, se appena hanno potuto, hanno messo i bastoni fra le ruote della scuola. E un referendum demenziale per la riduzione secca dello ‘spazio di democrazia’, è dietro l’angolo
di

Siamo ad un passaggio delicatissimo della nostra vita e storia politica. Scuola sotto attacco, riduzione dei parlamentari prima, poi abolizione del Senato e sfiducia costruttiva: così che nascono le dittature

Legge elettorale: apparente e silurata (come PD e sardine) La legge elettorale è ‘incardinata’, cioè è silurata, come del resto le ‘alleanze politiche’, che poi sono solo accordi di potere, che gli ‘accorti’ stellini non vogliono fare per poter giocare su più tavoli. PD gabbato, Sardine scomparse
di

Alle sardine, prive della piazza, mancano gli argomenti, e anche a loro non resta che l’apparenza, ma non sono pronti e quindi sono scomparsi. E sul proscenio restano i soliti protagonisti dell’apparenza

Berlusconi, Zangrillo, Conte e l’irresponsabilità dell’apparire C’è chi scopre il virus Covid-19, che, toh, non è morto, e anzi è ‘infernale’; C’è chi scopre il virus della violenza, ma non chi l’ha diffuso a piene mani. Sono i nuovi ingenui d’Italia
di

Si sono serviti della loro capacità di comunicazione e di influenza, per indurre la gente ad un certo comportamento. Doveroso domandarsi ‘cui prodest’. Perchè anche per una cosa così terribile come una epidemia c’è un sordido ‘gioco’ politico dietro

Referendum: siamo alla guerra per bande ‘Il Fatto Quotidiano’ irride i sostenitori del NO e definisce ‘Repubblica’ «house organ dei comitati contro la riforma». Sul referendum si gioca una partita dura e importante, oscura come poche. Non sono i singoli fatti a colpire, è il loro insieme che assomiglia pericolosamente ad un ‘progetto’
di

Non parlo di rischi di colpi di Stato, anche perché se sono questi i personaggi che dovrebbero farlo, possiamo al massimo farne una vaudeville … ma certo dietro di loro, spesso, ci sono strane cose, e un Parlamento silente potrebbe essere lo strumento