giovedì, Ottobre 17

Autore Giancarlo Guarino

Giancarlo Guarino, ordinario, fuori ruolo, di diritto internazionale nell’Università degli Studi di Napoli Federico II, è autore di numerose pubblicazioni su diverse tematiche chiave del diritto internazionale contemporaneo (autodeterminazione, terrorismo, diritti umani, ecc.) indagate partendo dal presupposto che l’Ordinamento internazionale sia un sistema normativo complesso e non una mera sovrastruttura di regimi giuridici gli uni scollegati dagli altri.

Decreto Salvini: incompetenza, volgarità, stupidità e cattiveria assurte a legge Un decreto legge volto a coartare il Quirinale, nato ‘contro’, e la legislazione ‘contro’ ha sempre portato a regimi autoritari o ne è frutto
di

Scritto con i piedi (volutamente forse), viola le convenzioni internazionali che abbiamo introdotto nel nostro ordinamento, è pieno di aberrazioni giuridiche, è un decreto cattivo, noi italiani, oggi, siamo cattivi per legge

Rocco (Casalino) e i suoi fratelli(ni) sempre più inconcludenti e ipocriti Ci salvano, o ci provano, la Farnesina di Moavero e le Finanze di Tria, tutto il resto più che noia è pena, con i Casaleggio boys superpagati per diffondere veline e Conte di ritorno dalla passeggiata a Salisburgo
di

Conte di ritorno da Salisburgo si conferma l’uomo che ottiene ‘condizioni meramente potestative’; da Pechino Di Maio si conferma il fine economista del ‘debito … a babbo morto’

Italia – Austria: sovranismi che cozzano nel Paese dei cachi Sovranisti austriaci attaccano, sovranisti italiani tacciono. L’atto stupido e inutile della volontà sovranista di quell’Austria i cui governanti sovranisti vengono quotidianamente baciati in bocca dai vari Salvini e Di Maio
di

E ora che faranno quei due? Di stupidità in stupidità si fa presto a perdere il controllo e poi quello che succede è imprevedibile … Finora l’unico a reagire è stato Moavero, non ci si può fermare qui

Savona: e se fosse lui a salvare la tenuta dell’Italia nella UE? Mentre Salvini straparla contro l’Europa e contro il Presidente della BCE Mario Dragi, Savona elogia Draghi e produce un documento a favore dell’Europa contro il quale forze del Governo lavorano
di

Salvini, Di Maio e Savona hanno urgente bisogno di vedersi e parlarsi a quattr’occhi per decidere quale sia la politica italiana, se non altro per non aggiungere alla diffidenza anche la risata

Grazie Ungheria, ci hai fatto vedere il vero Parlamento dell’Europa dei popoli Al Parlamento UE si è votato indipendentemente dalla Nazione di provenienza dei parlamentari e dei loro raggruppamenti politici, gli eurodeputati hanno votato secondo coscienza. Questa è democrazia
di

Se l’Europa potesse essere sempre così ogni giorno, il momento di difficoltà dell’Unione sarebbe superato, diventerebbe davvero l’Europa dei cittadini e molta parte degli attuali governanti andrebbero spazzatoi via