domenica, Febbraio 17

Autore Giancarlo Guarino

Giancarlo Guarino, ordinario, fuori ruolo, di diritto internazionale nell’Università degli Studi di Napoli Federico II, è autore di numerose pubblicazioni su diverse tematiche chiave del diritto internazionale contemporaneo (autodeterminazione, terrorismo, diritti umani, ecc.) indagate partendo dal presupposto che l’Ordinamento internazionale sia un sistema normativo complesso e non una mera sovrastruttura di regimi giuridici gli uni scollegati dagli altri.

Le regole: il nostro baluardo, quando la scusa dei migranti cadrà Le regole, le norme, le leggi, le costituzioni, fatte e scritte prima di questi giorni di stupidità sono gli unici baluardi, quelle scritte per battere gli avversari sono il primo passo verso la dittatura
di

Dividere l’Europa e indebolirne l’economia riportandola sotto il controllo del più forte e imporre un sovranismo senza futuro che blocchi il continente per lunghi anni rendendolo burattino in mano ai più forti attori sulla scena

Consiglio Europeo: di scena la UE vaga e sempre più a due velocità Impegni vaghi e l’affidamento di tutta una massa di interventi alla cooperazione volontaria dei vari Stati mostra una sostanziale e sempre più evidente ‘rottura’ dell’unità europea
di

Sui Migranti Italia e Austria sempre più vicine al gruppo di Visegrád, ma il riferimento al diritto internazionale e il riconoscimento implicito che emigrare è un diritto è un piccolo passo avanti

Dai migranti alla Libia, servono Ministri veri, non le urla dei nuovi Gianni e Pinotto Il progetto Conte portato a Bruxelles è astratto, le grida di Salvini e Di Maio ci fanno solo rischiare l’isolamento, in questo deserto l’unica che fa politica estera vera è il Ministro Trenta
di

Si faccia politica estera a Bruxelles a muso duro, ma davvero duro, ovvero con strategia e in punta di diritto internazionale e trattativa, non baccagliare in contumelie da cortile su qualche centinaio di poveri disgraziati