Autore Giancarlo Guarino

Giancarlo Guarino, ordinario, fuori ruolo, di diritto internazionale nell’Università degli Studi di Napoli Federico II, è autore di numerose pubblicazioni su diverse tematiche chiave del diritto internazionale contemporaneo (autodeterminazione, terrorismo, diritti umani, ecc.) indagate partendo dal presupposto che l’Ordinamento internazionale sia un sistema normativo complesso e non una mera sovrastruttura di regimi giuridici gli uni scollegati dagli altri.

Caro Presidente Mattarella, deve andare a casa l’intero ‘ceto dirigente’ Sì, noi siamo ‘uno stesso popolo’, ma non loro, la ‘classe dirigente’, quella massa di nani e ballerine; è lì che risiede l’indifferenza, il cinismo, il razzismo veri, quello di ‘io so io e tu non sei un cazzo’!
di

Si può sapere finalmente quanti ‘tanto erano vecchi e con altre patologia’ hanno ‘lasciato’ morire? E, già che ci siamo, possiamo sapere, alla fine, quanti morti ci sono veramente stati?

Next Generation Ue: il coraggio di Ursula attende quello degli Stati Il Recovery Plan proposto dalla Commissione von der Leyen è la nostra grande ma anche ultima occasione. Ora mettere all’angolo i Paesi taccagni e mettere mano al risanamento di quanto in Italia non funziona
di

Nel piano della Commissione c’è quasi tutto quello che noi auspicavamo, ora l’ultimo passo che ci attendiamo da von der Leyen è che si metta a lavorare sulle ‘risorse proprie’ della UE

Assistenti civici, Salvini-Open Arms, Sardine depresse: allontanati, cretino! Un Paese intero mobilitato a scandalizzarsi degli assistenti civici, mentre renziani e qualche stellino dissidente assolvono Salvini, non bastasse le Sardine alzano bandiera bianca. Tutto si tiene: il piano oscurantista sta per essere servito
di

Le persone sono stanche, e hanno voglia di farsi sentire, se mancheranno anche le sardine, altri potrebbero usare quella rabbia per giochi antidemocratici. Gli uomini dietro le quinte pronti a farlo ci sono

Tra assistenti civici e Recovery Fund: Roma e Bruxelles alla ricerca del nerbo perduto Settimana cruciale per il Recovery Fund, ma a Roma giocano alle guardie civiche. Che non sono guardie, ma assistenti. Da Roma a Bruxelles i trucchetti semantici al servizio degli imbecilli e dei politicanti, categorie che spesso coincidono
di

Gli Stati hanno distrutto scientemente lo ‘spirito’ e la natura fondamentale dell’UE, e pertanto le sue capacità di azione. Il Recovery Fund potrebbe essere l’occasione per rimettere le cose apposto

Sorpresa: Macron e Merkel folgorati sulla via della UE confederale Il documento di Francia e Germania del 18 maggio è da cogliere al volo, e potrebbe rivoluzionare la UE in senso confederale, come doveva essere alle origini, se solo si incrementasse in maniera consistente il bilancio europeo con le cosiddette ‘risorse proprie’ della UE
di

È chiaro che chiunque abbia una minima idea di cosa sia la politica e di quali siano gli interessi italiani ed europei si butterebbe a tuffo in un lavoro bestiale per realizzare queste aspirazioni a qualunque costo

1 2 3 44