Autore D. L.

Conte l’africano: ecco gli interessi italiani in ballo in Ciad e Niger Dopo la visita in Etiopia ed Eritrea, il premier vola in Sahel per gestire e tutelare gli affari italiani nella regione, ne parliamo con il giornalista Giacomo Zandonini
di

“Niger partner importante: esponenziale crescita dei rapporti diplomatici”, “per quanto riguarda interessi economici non c’è scontro tra Italia e Francia”, “un possibile conflitto d’interesse tra Italia e Francia esiste sul ‘dossier libico’”

Israele verso le elezioni: un Netanyahu inossidabile corre contro se stesso Uno sguardo verso le sfide che attendono Israele e Netanyahu, ne parliamo con l’analista INSS Rob Geist Pinfold e la giornalista Tal Schneider
di

“Netanyahu ha definito le elezioni in anticipo come una scommessa calcolata”, “il premier ha reso stabile la posizione di Israele nel mondo, ma ha fallito non dando la visione di uno Stato giusto e democratico e mantenendo lo status quo con la Palestina”

La Cina e quei ‘fastidiosi’ giovani marxisti Il paradosso del Partito Comunista che ostacola gli studenti marxisti, ne parliamo con l’analista della NATO Sergio Miracola
di

“Sono stati i precetti del marxismo e del maoismo a spingere gli studenti a supportare la causa dei lavoratori”, “in Cina non è facile creare gruppi o associazioni di stampo politico-sociale-culturale, in quanto potrebbero minare l’autorità e il controllo capillare che il partito ha sulla società”

Africa, America, Asia e Oceania: guida alle elezioni 2019 In America, il Canada sia avvia verso elezioni incerte, mentre un’Argentina in crisi appare divisa tra Macri e la Kirchner. Complessa la situazione in Afghanistan e rischio dittatura per la Bolivia. Urne aperte anche in India e Israele
di

Il prossimo anno saranno molti gli appuntamenti elettorali importanti da tenere d’occhio in tutto il mondo. Afghanistan, Argentina, Bolivia, Canada, India e Israele le situazioni più calde

Lavoro forzato: il lato oscuro della Cina Lavoro forzato, diritto dei lavoratori e sindacati: affrontiamo queste tematiche con Ivan Franceschini, Postdoctoral Fellow presso l’Australian National University
di

“Nella Cina di oggi, si possono riscontrare diverse situazioni assimilabili al lavoro forzato”, “da quando Xi Jinping è al potere le autorità cinesi hanno cercato di riaffermare il proprio controllo su ogni aspetto della vita sociale”, “non esistono sindacati indipendenti”

Nicaragua, il pugno duro di Ortega Dopo le proteste dei mesi scorsi, ecco la svolta autoritaria del Governo presieduto da Daniel Ortega, ne parliamo con i giornalisti Carla Pravisani e Maurizio Campisi che seguono le vicende del Paese dal Sud America
di

Il comportamento di Ortega è quello di un dittatore, ha privato i nicaraguensi dei diritti e delle libertà fondamentali”, “il regime è tenace, non è in salute, ma poggia su basi solide, frutto di anni di indottrinamento e di proselitismo”

1 2 3 5