giovedì, Dicembre 12

Autore Emanuele Cuda

Arabia Saudita, decisore sempre più globale?
di

Il rinnovato dinamismo economico-commerciale, culturale e diplomatico potrebbe far acquisire all’Arabia Saudita un nuovo status di decisore sempre più globale, in grado di intervenire e influenzare le dinamiche extra-regionali sempre più interconnesse con lo scenario mediorientale e internazionale”

Attenti al leader!
di

‘Deve prendere decisioni per il gruppo. Tuttavia, conta anche il processo con il quale si prendono le decisioni. I social media hanno offerto un nuovo canale di comunicazione con l’elettorato. Basta saperli sfruttare’

Arabia Saudita: pozzo senza fondo?
di

‘Anche la scelta di ‘Vision 2030’ delinea una volontà di svolta in reazione al mutato contesto economico, politico ed energetico internazionale, anche se l’obiettivo di voler affrancare in tempi molto brevi l’economia del Paese dalla dipendenza dalle rendite petrolifere è di certo ambizioso e ottimistico’

Siria: raid militarmente scorretto
di

‘Trump vuole dare un’ immagine di sé che si distingua da quella di Obama. E’ il desiderio di dimostrare che è in grado di punire chiunque faccia qualcosa che non gli piace’

Cina: tra comunismo e capitalismo
di

Il Paese è diventato è diventata un player economico mondiale. Analizziamo l’attuale ‘contraddizione’ in cui versa Pechino, considerando i suoi rapporti con l’Occidente, Europa e Stati Uniti in primis